Figo: "Dopo Moratti Inter nel deserto. Esperienza negativa con Mancini"

di Mattia Zangari
articolo letto 15182 volte
Foto

Presente a Lione per la finale di Europa League tra Atletico Madrid e Marsiglia in programma stasera, Luis Figo parla così della sfida ai microfoni di Sky Sport: "Sono due squadre simili, hanno meritato di arrivare in fondo: entrambe difendono bene e sono forti sulle palle inattive. Simeone sta facendo benissimo, dopo che è arrivato all'Atletico ha giocato finali importanti, il lavoro è positivo. Se merita di più? Se è così, lo deve dimostrare stasera".

Campionato combattuto in Italia, te lo aspettavi? 
"L'incertezza fino alla fine è una cosa buona per lo spettacolo. La Juve sta avendo una supremazia importante, poi è logico che il Napoli ha avuto l'opportunità di vincere quest'anno. Juve come la mia Inter? Non esistono vittorie facili in nessun campionato. Logicamente chi vince è perché ha qualità e merita, la realtà è che la Juve ha una supremazia a tutti i livelli perché vince campionato e Coppa da tanti anni".

Lazio-Inter vale la Champions, come vedi l'Inter?
"L'Inter ha cominciato benissimo la stagione, poi ha avuto in periodo da dicembre a gennaio difficile che l'ha portata fuori dalla lotta scudetto. Spero possa andare in Champions perché è importante per la società e per l'aspetto finanziario".

L'Inter non vince da troppo tempo...
"Mi ha stupito. La transizione societaria che ha fatto quando il presidente Moratti ha lasciato è stata negativa, ha camminato un po' nel deserto; ora spero si riprenda".

Icardi deve essere al centro del progetto nerazzurro? 
"Io credo che le grandi squadre debbano avere i migliori giocatori, con loro c'è maggior possibilità di raggiungere gli obiettivi. Però ci vuole equilibrio tra parte sportiva e finanziaria non so cosa succederà".

Mancini neo ct della Nazionale italiana, come lo valuti?
"E' una persona con la quale non mi identifico per nulla, ma spero che porti l'Italia in alto. Con lui ho avuto un'esperienza che non mi è piaciuta, il ricordo non è molto positivo. Spero sia felice in Nazionale, l'Italia merita di tornare a calcare palcoscenici importanti". 

VIDEO - PAZZESCA RIMONTA IN SUPERCOPPA: DA 0-3 A 4-3, FIGO STRAORDINARIO


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI