Inter-Parma - Nel segno del Trenza, dei gol e degli ex

di Domenico Fabbricini
articolo letto 5367 volte
Foto

Altro pareggio, altra potenziale vittoria buttata al vento e il distacco (come il rammarico) aumenta. Riavvolgiamo il nastro della partita nelle principali statistiche "da Zero a Dieci".

ZERO - Ancora zero i rigori a favore dell'Inter in questo campionato, anche senza dover per forza piangersi addosso e appellarsi agli errori arbitrali (si può vincere anche senza rigori), qualche episodio dubbio in questo campionato è comunque avvenuto, come il fallo su Alvarez di ieri sera.

UNO - Un minuto dura il pareggio dell'Inter nel primo tempo prima che la papera di Handanovic spianasse la strada al 2-1 di Parolo, un minuto impiega l'Inter nel secondo tempo per segnare due gol e ribaltare il risultato; peccato che quattro minuti dopo, al 15', Sansone segni il definitivo 3-3.

DUE - Due le doppiette messe a segno ieri sera a San Siro: da una parte quella di Palacio, che sale così a quota 9 gol segnati in campionato, dall'altra quella di Sansone, che così arriva a tre marcature personali contro i nerazzurri.

TRE - I gol segnati da Sansone all'Inter in carriera, su 8 segnati in serie A, due solo nella partita di ieri. Una vera bestia nera, che da tifoso rossonero quale si professa vede rosso davanti alle maglie nerazzurre.

QUATTRO - Gli ex in campo dall'inizio: Gargano, Cassano, Jonathan e Biabiany, prima che entrasse anche Belfodil nella ripresa. Tanti scambi tra Inter e Parma in sede di mercato.

CINQUE - Gli assist di Jonathan e Alvarez in questo campionato, e considerando che hanno anche segnato rispettivamente 3 e 4 gol, si può dire a ragione che con Mazzarri sono due giocatori rinati.

SEI - Continua inesorbile ad arricchirsi il dato dei punti persi dall'Inter in partite alla portata che si sono invece chiuse con un pareggio. Siamo arrivati a quota 6: dopo Cagliari, Torino, Atalanta, Bologna e Sampdoria aggiungiamo alla speciale classifica anche il Parma. E il rammarico aumenta...

SETTE - I pareggi dell'Inter in questo campionato, così come le vittorie. E come si è già avuto modo di ripetere, tranne quello con la Juve gli altri sei pareggi lasciano tutti un certo amaro in bocca.

OTTO - Non può che essere il numero di Palacio, sempre più fondamentale, anche perché rappresenta al momento l'unica punta in rosa con Milito e Icardi infortunati, Belfodil in panchina. Nove gol in stagione e doppietta contro il Parma, cosa chiedergli di più?

NOVE - I gol segnati, appunto, da Palacio in campionato, sempre più capocannoniere e trascinatore di questa Inter. Dato curioso, nove sono anche le reti messe a segno dal Trenza contro il Parma in carriera.

DIECI - Il numero di maglia di Kovacic, al ritorno in campo da titolare, finalmente in grande spolvero. Si è dato un gran da fare svariando per tutto il centrocampo ricoprendo vari ruoli, dieci minuti da trequartista, prima del gol del Parma, poi l'arretramento. Una buona prestazione nel complesso.