FcIN - A luglio Manaj tornerà all'Inter. Futuro da decifrare, i corteggiatori non mancheranno

di Giuseppe Granieri
articolo letto 4900 volte
Foto

Buona stagione, fino ad ora, per Rey Manaj, ex canterano nerazzurro (7 reti in 7 partite con la Primavera nerazzurra per l’albanese) vincolato all’Inter da un contratto che scadrà nel giugno del 2020. I primi sei mesi di quest’anno l’attaccante, ex Sampdoria e Cremonese, li ha passati in Abruzzo, a Pescara, dove ha messo insieme 13 presenze e 2 reti; poi, alla ricerca di più spazio e di un minutaggio maggiore, la decisione a gennaio scorso di scendere di categoria e andare a giocare nel Pisa di mister Gennaro Gattuso, dove fino ad oggi ha concesso la replica: 13 presenze e 2 gol, un bottino che verosimilmente aumenterà in vista della volata finale in campionato.

Manaj si è trasferito in Toscana con la formula del diritto di riscatto e contro riscatto, rispetto al prestito secco con cui si era trasferito al Pescara, ma è pensabile, secondo quando risulta a FcInterNews.it, che il giocatore a fine stagione rientri a Milano salvo decidere, di comune accordo con l’Inter, il futuro e il prosieguo della carriera. All’attaccante albanese, comunque, le offerte non sono mai mancate, sia in Italia – a gennaio lo volevano quasi tutti i club di B e alcune squadra in A – sia dall’estero, con sondaggi dalla Spagna e dalla Germania. Molto, se non tutto, dipenderà dal programma dell’Inter in vista della prossima stagione, ma le 4 reti in 26 partite per totali 1479 minuti giocati, il bottino raccolto fino ad ora, tra A e B, non faranno certo mancare i corteggiatori al classe 1997.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI