Rodriguez: "L'Inter mi voleva, ma qui sono felice. Perisic? E' fortissimo"

di Alessandro Cavasinni
Fonte: Gazzetta dello Sport
articolo letto 6138 volte
Foto

"Il derby è speciale. Quando ero piccolo lo Zurigo era la mia squadra preferita assieme al Valencia e i derby col Grasshoppers erano sentiti: lo stadio pieno, i fumogeni. A me piace se la partita è calda". Lo dice, alla Gazzetta dello SportRicardo Rodriguez, nuovo laterale del Milan e vecchio obiettivo di mercato nerazzurro.

A Wolfsburg invece i derby sono regionali. Soprattutto, a Wolfsburg giocava Perisic...
"Ivan è fortissimo, è pericolosissimo. È forte, ha fisico, è rapido, salta e soprattutto gioca con due piedi. La sua mentalità mi piace: anche a Milano siamo usciti a mangiare insieme".

Che può fare chi lo marcherà?
"Stargli sempre vicino. E sperare che non sia in giornata".

Abbiamo davvero rischiato di vedere Rodriguez nerazzurro?
"Sì, l’Inter ha parlato con il mio procuratore nella prima parte dell’anno. Ma il Milan, quando è arrivato, ha chiuso rapidamente. E io sono felice di giocare il derby per il Milan".

Il derby però è fondamentale. Che cosa non sta funzionando?
"Difficile dirlo. Il calcio è così: giorni buoni e altri no. Forse i nuovi vogliono mostrare di essere all’altezza e si mettono pressione: ci sono calciatori che la gestiscono meglio di altri".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI