Zanetti: "Suning rivuole l'Inter nella top 10. Stadio, noi pronti da un anno"

di Matteo Serra
articolo letto 16058 volte
Foto

Il vicepresidente dell'Inter Javier Zanetti ha rialsciato una lunga intervista a Reuters, parlando dei progetti futuri dell'Inter, partendo dai molti anni di assenza dalla Champions: "In passato abbiamo vinto per 7 anni di fila, quindi partecipare alla Champions League era una cosa naturale. E' stato così fin quando non abbiamo cambiato 2 volte proprietà in 3 anni. Adesso stiamo cercando di costruire una squadra importante. Suning vuole essere tra i primi 10 nel mondo. Stiamo lavorando per questo ma non si può fare tutto in una volta. E' necessario del tempo e un piano strategico".

"Per crescere non servono solo giocatori buoni, ma anche forti valori umani. Dobbiamo scegliere bene i giocatori, andando a prendere quelli che hanno le caratteristiche che stiamo cercando. Prima di tutto vogliamo tornare in Champions League, dove noi ci sentiamo come a casa".

Zanetti ha poi parlato di San Siro: "Siamo pronti a rinnovare il Meazza da oltre un anno. Spero si possa risolvere questa situazione presto. E' uno degli stadi più belli del mondo e rimodernarlo, con nuove attrezzature, è una strategia fondamentale per noi. Suning ha grande rispetto per l'identità e la storia del club e per questo stiamo lavorando insieme per riportarla al vertice. Per me è un'importante sfida e ringrazio Suning che mi ha mostrato fiducia e che mi ha reso una parte importante del club. Per me l'Inter è casa da quando sono arrivato qua nel '95. E' una squadra che per me è stata, è e sempre sarà molto importante".


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI