Bergomi: "Scouting, Atalanta leader con Inter e Roma"

di Alessandro Cavasinni
Fonte: Corriere dello Sport
articolo letto 2190 volte
Foto

Il settore giovanile dell'Atalanta continua a sfornare talenti ormai da anni e anni. Beppe Bergomi, che ben conosce quella realtà, ha parlato al Corriere dello Sport: "Noi italiani siamo patiti di tattica, ci piace schierare in campo la squadra. Con i giovani il lavoro da fare è un altro, è diverso, è approfondito. A Bergamo lo sanno fare. Non solo loro, per la verità, ci sono anche altre società, per esempio l’Inter, la Roma. Il segreto è che bisogna far innamorare i ragazzi. Non bisogna avere fretta, serve tempo per affinare le qualità. All’Atalanta sanno cercare i giocatori, riconoscono le qualità, hanno luoghi in cui farli crescere bene, allenatori bravi, istruttori attenti. Ho conosciuto Favini, ora c’è Costanzi. Sanno come si lavora, hanno uno scouting serio e ora ci sono anche diversi ragazzi stranieri. E’ una zona buona quella tra Bergamo e Brescia, amano scivolare sui campi di terra, non temono i sacrifici. Magari nel milanese è già diverso... E poi devono fare un monumento a Gasperini, sa lavorare con i ragazzi e li ha utilizzati nel miglior modo possibile. Non penso solo al campionato, basta guardare anche le nazionali, nell’Under 19, per esempio, 4-5 ragazzi provengono dalle giovanili nerazzurre, Melegoni che ha stoffa per sfondare, Bastoni, Capone".  

 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI