Carraro: "Ridurre le squadre professionistiche? La Serie A potrebbe averne 10, il problema è un altro"

di Christian Liotta
articolo letto 4552 volte
Foto

Intervistato da Radio Onda Libera nel corso di 'Pezzi da 90', Franco Carraro, ex presidente Figc, analizza quelli che a suo dire sono i problemi del calcio italiano di oggi: "Il padre di tutti i problemi è che le società di Serie A al vertice della piramide devono riorganizzarsi e decidere cosa vogliono fare veramente. I dirigenti non si stanno occupando delle vicende della collettività ma sono chiusi in se stessi tra amici e avversari. Forse solo Claudio Lotito sta facendo dei ragionamenti ma, appunto, ha amici e avversari".

Il neo commissario Figc Roberto Fabbricini ha rilanciato la questione del format dei campionati tornando a prospettare la riduzione dell'area professionistica: "Deve essere rivista l'organizzazione generale e le regole vanno adeguate al momento. In Spagna ci sono 20 squadre, in Germania 18 e le cose vanno bene nell'uno e nell'altro paese, dove conciliano gli interessi della Nazionale con il campionato. La Serie A potrebbe avere anche 10 squadre: la Nazionale non avrebbe più spazi visto che il calendario è deciso a livello internazionale".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI