Innocenti, scopritore di Perin: "L'Inter temeva non potesse crescere tanto"

di Redazione FcInterNews.it
articolo letto 7029 volte
Foto

Sergio Innocenti, scopritore del portiere del Genoa Mattia Perin, rivela ai microfoni di Tuttojuve.com come scoprì il talento dell'estremo difensore pontino: "Sono stato il primo a vederlo in un campetto a Latina, giocava nel Nuovo Latina Isonzo e la stagione era il 2005/2006. All'epoca lavoravo all'Inter, ricordo bene Mattia: era piccolino, capelli lunghi ma con una personalità già incredibile. Era quasi meglio coi piedi che con le mani. Non lo lasciai perdere un attimo e il responsabile nerazzurro, Giuseppe Baresi, inviò Pezzoni e, successivamente, anche il compianto Gigi Casiraghi a vederlo".

Come mai non lo ha mai acquistato l'Inter? "L'unica perplessità che avevano, specialmente Baresi, era legata all'altezza in quanto credevano non potesse crescere più di tanto. Il padre, invece, gli fece fare delle prove specifiche e il responso affermava che la sua statura, con tutta probabilità, sarebbe stata di 187cm. Adesso, se non sbaglio, è addirittura un centimetro in più".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI