Moriero: "In rosa non ci sono molti giocatori da Inter. Il buon avvio è stato illusorio, manca ancora l'identità"

di Mattia Zangari
articolo letto 4570 volte
Foto

“L’Inter è una società ambiziosa e deve puntare come minimo al quarto posto, ma non sarà facile visto che Lazio e Roma sono di pari livello". A dirlo, in esclusiva ai microfoni Itasportpress.it, è l'ex Sciuscià nerazzurro, Francesco Moriero, che in seguito spiega quali devono essere i traguardi minimi da raggiungere per la squadra di Luciano Spalletti: "Al momento, l'Inter è meno attrezzata di Napoli e Juventus, anche se in panchina ha un grande allenatore come Spalletti. Quello che manca è la continuità di risultati, visto che dopo una striscia di vittoria è arrivato un lungo stop. La partenza buona aveva fatto illudere i tifosi, ma è evidente che all’undici di Spalletti manca ancora una vera identità e soprattutto l’equilibrio. Per me non dipende dal tecnico, ma dai giocatori capire i dettami di Spalletti e con il carattere venirne a capo della situazione. Purtroppo non ci sono molti giocatori da Inter in questo organico, ovvero di personalità. Per fare il salto di qualità e tornare a competere per lo scudetto servono fuoriclasse e uomini veri. Non arrivare nei primi quattro posti in questa stagione sarebbe una bella botta per tutto l’ambiente nerazzurro e per la società meneghina". 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI