Parola al tifoso interista: tra Zenga e Spalletti

di Redazione FcInterNews.it
articolo letto 5707 volte
Foto

"Vado controcorrente, come mio solito e quanto sottoe’ scritto nella ipotesi di non centrare la CL. In Inter-Sassuolo ritengo che le responsabilita’ maggiori siano di Spalletti, che non ha letto tempestivamente la partita e non dei calciatori che si sono impegnati molto, correndo invano data la disposizione tattica. Con 3 difensori centrali “stretti” che marcavano in modo asfissiante Icardi, Spalletti avrebbe dovuto dall’inizio utilizzare la difesa a tre ed affiancare ad Icardi una punta di peso come Pinamonti che facesse a sportellate con i 3 centrali. Il FFP e’ aggirabile pagando una sanzione di soli 7 milioni. Riscattare Cancelo e, se possibile, Rafinha o quantomeno trovare un accordo per il rinnovo del prestito. Siccome ritengo Emmers addirittura piu’ forte di Barella e Cristante trovo inconcepibile che venga ceduto anche se con “recompra” o dato in prestito; allo stesso modo Danso potrebbe essere un valido ricambio per il centrocampo non fosse altro che un mediano con le sue caratteristiche in rosa manca. Se il prossimo anno si giocasse con il 4-3-1-2 servira’ una punta di riserva a Lautaro ed Icardi ed allora teniamoci stretto Pinamonti. Affanculo le plusvalenze se poi per esercitare il diritto di “recompra” si deve spendere il doppio di quanto ricavato. La “recompra” puo’ andare bene per Dekic, Pissardo, Nolan, Valietti, Zappa, Sala, Lombardoni, Bettella, Rover, Oodgard, Brignoli, Rada ma non per Zaniolo. Detto cio’ restano 2 grandi problemi: 1) l’ostracismo di Spalletti ad investire sui “canterani” e 2) l’atteggiamento incomprensibile di Suning nel non liquidare Thoir e non valorizzare l’ingente investimento fin qui fatto, l’autofinanziamento puo’ andare bene per squadre di mdio-bassa classifica non per l’Inter. Sfoltire la rosa, cedendo Eder, Santon, Nagatomo, non riscattare Lisandro Lopez, cedere (senza minus valenza) o prestare Dalbert, Candreva (se arriva qualche buona offerta), poi con calma monetizzare la cessione di Joao Mario e Barbosa".

Maurizio

 

"Sig.ri buongiorno. Probabilmente, come tutti gli interisti, sono un piangina, vedo cospirazioni da tutte le parti(il nostro paese in assoluto però ci ha insegnato tanto in questo comparto:Andreotti diceva: a pensar male si fa peccato però spesso ci si azzecca) ma vorrei portare alla vs. considerazione e valutazione un pensiero che mi sta arrovellando il cervello da qualche tempo. Se la memoria non mi inganna, tra gli scudetti cancellati, assegnati a noi e quelli vinti da noi stessi sono 7(dal 2004/2005 al 2010/2011). La Juve comincia a vincere i suoi 7 scudetti consecutivi dal 2011/2012 sino a questo 2017/2018. Sicuramente può essere una semplice combinazione anche di numeri però chissà perchè sono sempre e solo combinazioni che riguardano la Juve. Dopo il gran clamore anche sui media del Presidente Agnelli dei primi anni post Calciopoli, che si è visto rispondere picche da tutti gli organi competenti italiani ed europei, ad un certo punto ha smesso completamente di parlarne. Ed ecco che, come p er magia, si sono ripresi gli scudetti che in qualche modo ritenevano di loro competenza. Vogliamo scommettere che dal prossimo anno la Juve non vincerà più lo scudetto? E qui sicuramente si farà leva sullo svecchiamento della rosa, sugli acquisti nuovi e giovani che si dovranno integrare, ecc. ecc. " A parlarne male si fa peccato ma spesso ci si azzecca". Concludo comunque dicendo che la Juve è stata sempre la più forte e quindi il merito va ai forti".

Andrea

 

"UN sentito grazie a W.Zenga,grande cuore nerazzurro che ci sta permettendo di giocarci domenica prossima lo spareggio per la Champions....abbiamo solo un risultato a disposizione ma è gia tanta roba visto com'è andata col Sassuolo......già il Sassuolo.....ha giocato la miglior partita della stagione, un accanimento nel vincere ,nel perdere tempo come se si stava giocando la finale di Champions League....peccato per loro non averlo fatto durante tutto il campionato.....al Sassuolo auguro un giorno dì ritrovarsi all' ultima giornata di campionato contro l'Inter ed avere bisogno di un punto per salvarsi e che i nerazzurri li mandassero in serie b...ed ora veniamo all'Inter....a noi è mancata la calma ,La serenità di riuscire a vincere la partita ,troppa frenesia nel cercare il gol a scapito della lucidità sotto porta .....a questo aggiungiamo la mancanza di cattiveria in area avversaria che è quello che ci vuole per arrivare al gol.....l'unico che mi è sembrato più lucido e 'Rafinha quello che a mio avviso ha veramente una mentalità vincente ...il brasiliano è da riscattare assolutamente.....per quanto riguarda il mercato dell'Inter credo che Ausilio farebbe bene a guardare nel nostro campionato....Politano per esempio è un calciatore che starebbe benissimo all'Inter,dribbling funambolici scatto velocità è quella la qualità che ci manca..... in attacco oltre a L.Martinez cercherei una punta che possa dare il cambio a Icardi,...Balotelli a zero euro non mi farebbe schifo anzi....oppure un Pavoletti del Cagliari che quest'anno ha già messo a segno 11 gol....una torre in area può servire se consideriamo che contro il Torino ( gara persa per 1-0 ) Spalletti fece entrare Ranocchia gli ultimi 5 minuti facendogli fare il centravanti....a centrocampo Barella del Cagliari e Cristante dell'Atalanta andrebbero bene...mi dispiace per Vecino e B.Valero ma non sono da INTER..... comunque aspetto fiducioso questa settimana perché l'inter può tranquillamente vincere all'Olimpico contro la Lazio se no non sarebbe la Pazza INTER..... Amala".

Francesco

 

"Gent.ma Redazione, Colgo l’occasione per ringraziare il Grande Walter Zenga, per aver aver fermato la Lazio. Walter ha fatto molto di piu’ in una sola partita che Spalletti nell’intero campionato Se ci giochiamo la Champions e’ grazie a lui! con il Sassuolo abbiamo perso anche in casa. Oggi si parla tanto male di Icardi per qualche errore , dimenticando I suoi 29 Gol fatti, giocando quasi sempre da solo in attacco. Un’ingratidudine ! Si parla tanto dei 9 punti in piu’ della passata stagione, non considerando che la rosa dell’Inter quest’anno e’ Di gran lunga superiore e lo dimostra il fatto che dopo 16 partite avevamo raggiunto la vetta della classifica. Il vero “ capolavoro” di Spalletti e’ stato quando ha lasciato partire il “ piccolo” Gigante Nagatomo, a cuor leggero sostituendolo con inadatti che hanno commesso gravissimi errori che ci hanno permesso di perdere partite e di conseguenza un campionato molto difficoltoso. Ora spero che I nostri giocatori, contro la Lazio tireranno fuori gli attributi, e giocheranno per la nostra gloriosa maglia e sperando che Spalletti non ci metta del suo come ha fatto in tante Partite . Sinceramente io Spalletti non lo terrei, mi ha troppo deluso ! Forza Inter Sempre".

Alfredo

VIDEO - ACCADDE OGGI - MILITO METTE LA SECONDA PIETRA DEL TRIPLETE A SIENA: E' SCUDETTO (2010)


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy