SEZIONI NOTIZIE

Joao Mario: "Alla Lokomotiv sto benissimo e ho ritrovato anche la Nazionale. L'Inter? Match equilibrato con la Juve, i dettagli poi fanno la differenza"

di Alessandro Cavasinni
Fonte: Tuttosport
Vedi letture
Foto

Stasera sarà in campo a Torino da avversario della Juventus e allora Tuttosport non ha perso l'occasione di intervistare Joao Mario. L'ex nerazzurro ha parlato brevemente anche di Inter.

Come si trova in Russia? 
"Molto bene. Mi piace, il club è molto organizzato, lotta per vincere il campionato e finora ho giocato tutte le partite come titolare ad eccezione della prima. Sto avendo continuità, sono molto soddisfatto". 

Alla Lokomotiv ha avuto un forte impatto: si aspettava un inizio così forte? 
"Mi hanno accolto tutti molto bene. La squadra è ottima, ha giocatori di buona qualità tecnica. Oltre alle vittorie in campionato, siamo riusciti a vincere in Germania contro il Leverkusen. Siamo in un buon momento e questo ci rende fiduciosi".  

Ha seguito Inter-Juve? Che opinione si è fatto della sua ex squadra? 
"L'Inter ha giocato bene e ha reagito da grande squadra dopo avere subito il primo gol. È stato un match veramente equilibrato, alla fine i piccoli dettagli possono fare la differenza. A livello individuale penso che abbiano fatto la differenza quelli della Juve, Higuain nella fattispecie, ma sul piano tattico sono state due squadre molto organizzate". 

È di nuovo in Nazionale dopo qualche mese di assenza: come è stato il ritorno? 
"Il mio obiettivo in questa stagione era proprio quello: giocare per essere una opzione per il ct Santos in funzione dell'Europeo e delle gare di qualificazione. Giocare qui e in Champions certamente aiuta: sono molto felice ed orgoglioso di essere tornato con il Portogallo. L'ambiente in Nazionale è fantastico e la verità è che mi sento molto bene nel gruppo. A tal punto che, quando non ci sei, ti senti male per non essere lì. Voglio solo ringraziare per la fiducia". 

VIDEO - NERAZZURLI - LAUTARO MERAVIGLIA E I GOL "INUTILI" DI LUKAKU: SASSUOLO-INTER VISTA DA TRAMONTANA

Altre notizie
Giovedì 09 luglio 2020
17:34 News Miglior assist della Champions League, in lizza anche Lukaku per Lautaro a Praga 17:19 News Giudice Sportivo - Stop di un turno, niente Inter per Zaza. Mihajlovic multato di 15mila euro 17:05 In Primo Piano FcIN - Vagiannidis e Botis, l'Inter del futuro parla greco: Vryzas a Milano per le ultime formalità burocratiche 16:50 Radio Nerazzurra Interisti - Anna racconta il suo tifo nerazzurro 16:37 News Scaroni: "Chi non capisce come funziona il FFP, non sa nulla di calcio"
PUBBLICITÀ
16:23 News Winter: "Inter e Lazio sempre nel mio cuore. Mi spiace abbiano avuto un calo" 16:09 News Malagò: "Stadi, spero torni presto il pubblico. Il calcio così appassiona meno" 15:54 News E Pogba conferma: "United, ora sì che mi diverto. Questa squadra è più forte" 15:40 Focus FcIN - Lucien Agoume e il futuro. Spunta una nuova pretendente che l'Inter vedrà... stasera 15:26 L'avversario Hellas Verona, 21 i convocati da Juric per la gara con l'Inter. Out Pazzini e Salcedo 15:12 News Rivaldo, suggerimento al Barcellona: "Lautaro? Meglio concentrarsi sul ritorno di Neymar" 14:57 News Materazzi ricorda il salto Mondiale di Berlino: "Quando sali più in alto di tutti" 14:43 In Primo Piano Osimhen rivela: "Inter e Barcellona mi cercarono dopo il Mondiale U17. Ora sogno un top club e la Champions" 14:28 Radio Nerazzurra Storie Nerazzurre - Auguri a Jair, la freccia nera della Grande Inter 14:14 News Atalanta, Gasp non si illude: "Scudetto in mani Juve. Proveremo ad arrivare davanti ad Inter e Lazio" 13:59 Focus From Uk - Duello sul mercato tra Inter e Juventus: nel mirino c'è Bellerin dell'Arsenal 13:45 In Primo Piano Manchester United, Solskjaer blinda Pogba: "Vogliamo trattenere i migliori. E poi lui qui si sta divertendo" 13:31 L'avversario Il Getafe perde partita e testa: rissa a fine gara col Villarreal, interviene la Polizia 13:16 News Milan, Stylsvig: "Il nuovo stadio cambierà tutto, anche a livello di percezione del club" 13:02 Radio Nerazzurra Special One - Quando l'Inter superò il Santos nel 1981