SEZIONI NOTIZIE

Cambia il regista, non lo sceneggiatore: Inter, è sempre lo stesso film

di Mattia Zangari
Vedi letture
Foto
© foto di Image Sport

A Firenze è cambiato il regista, ma non lo sceneggiatore della stagione dell'Inter. Anche nel giorno dell'esperimento di Christian Eriksen come playmaker, la figura misteriosa che si cela dietro la scrittura del film nerazzurro non ha brillato particolarmente in originalità, riproponendo una struttura narrativa già nota agli spettatori. In Coppa Italia, contro una Fiorentina comunque all'altezza, la squadra di Antonio Conte non è riuscita ad andare oltre l'1-1 nell'arco dei tempi regolamentari e ha rimandato il colpo di scena al 119' quando Romelu Lukaku, pur senza un'interpretazione da Oscar, ha mantenuto viva la sua candidatura di attore protagonista 2020-21. Mezzora in più che in sede di montaggio il tecnico avrebbe volentieri 'tagliato' per rendere meno faticose le riprese ai suoi interpreti e per non appesantire il pomeriggio dei tifosi, anche alla luce dello strano orario di proiezione. Il lieto fine prima dei titoli di coda è gratificante nella misura in cui regala il sequel atteso con il Milan che entrerà sicuramente in competizione con Inter-Juve, il colossal che domenica sera verrà trasmesso da San Siro al mondo. Niente incassi record al botteghino, il teatro più bello del mondo sarà tristemente vuoto, ma una platea globale collegata davanti alla tv per vedere l'atteso turning point che sembra non arrivare mai.

L'eroe di questa storia, già trafitto quasi mortalmente dallo Shakhtar, ha ottenuto tante rivincite con diversi avversari, senza però dare l'impressione di forza del personaggio che prevarrà alla fine del viaggio. Manca un'affermazione contro il 'mostro', incarnato nella circostanza dal nemico storico nonché campione d'Italia in carica da nove anni di fila. La prova scudetto, con Pirlo potenzialmente a -1, arriva a metà della storia, puntuale per capire se la creatura plasmata da ottobre può andare i suoi stessi limiti. Alcuni dei quali proposti dallo sceneggiatore di cui sopra, che si diverte a scrivere scene con uno schema comune: gol sbagliati in maniera sciagurata per difetti di mira clamorosi a cui seguono reti subite al primo tiro, condite da scelte arbitrali a random. E' successo anche ieri, anche se in sequenza ribaltata rispetto al solito: Inter avanti con merito (gol di Vidal), poi abbaglio di Massa che quasi ripristina un equilibrio appena spezzato assegnando un rigore inesistente ai viola. In questo buco di sceneggiatura, interviene per fortuna Aureliano, uno dei tanti registi che in sala Var correggono le topiche dei colleghi distratti sul set. Il gol di Kouame che vale l'1-1 è il più classico dei cliché dell'annata della Beneamata, l'indizio minaccioso di un remake dell'Olimpico. Questa volta non è altro che un MacGuffin alla Hitchcock che via via coi minuti perde il significato che lo spettatore gli aveva attribuito. Un espediente per tenere viva la tensione che esploderà dopo il fischio d'inizio del derby d'Italia. Sarà film d'autore o con tanti effetti speciali? Impossibile dirlo, quel che è certo è che servirà una grande prova attoriale da parte di Handanovic e compagni. Anche oltre la sceneggiatura. 

Altre notizie
Giovedì 21 gennaio 2021
02:30 Ex nerazzurri Rey Manaj verso il ritorno in Italia? Crotone e Pescara sulle sue tracce 01:30 L'avversario Udinese, Gotti: "Inter grande squadra, in pochi giorni dobbiamo ricreare le energie mentali giuste" 01:00 Rassegna Prima GdS - Attacchi al potere. Milan e Inter dentro le macchine da gol 00:30 News Chiellini: "L'Inter ci ha surclassato, partita che brucia ancora. Scudetto? Dobbiamo avere continuità di risultati" 00:15 News Pirlo: "Importante vincere dopo il ko con l'Inter. Dovevamo mostrare il nostro valore, non siamo quelli di San Siro"
PUBBLICITÀ
00:00 Editoriale Il riferimento Juve e le verità non dette: le versioni di Conte e Chiellini
Mercoledì 20 gennaio 2021
23:46 News Sky - Oggi incontro anche con gli agenti di Bastoni: imminente il rinnovo 23:31 L'avversario Sky - Lasagna-Verona è fatta. Ma l'Udinese prende tempo per la gara contro l'Inter 23:17 News Sky - Fonseca confermato ma sotto osservazione, sollevati dall'incarico Gombar e Zubiria 23:02 News Juve, Ronaldo: "Male domenica, ma è il passato. Scudetto? Inter e Milan forti, lo possiamo vincere" 22:56 News La Juventus dimentica l'Inter, batte il Napoli 2-0 e solleva la Supercoppa italiana 22:48 News Kroos: "Felice che Lopetegui abbia vinto l'EL. Il suo esonero è quello che mi ha ferito di più" 22:34 Focus FcIN - Marcos Paulo, niente Inter: fatta con l'Atletico Madrid, probabile ufficialità martedì 22:21 In Primo Piano Lautaro-Inter, rinnovo solo rinviato. Prima del nero su bianco va chiarita la situazione societaria: le ultime 22:07 News Nazionale, Mancini: "Contento del ritorno di Chiellini con l'Inter. Gli altri azzurri stanno facendo bene" 21:53 News Birindelli: "Fatico a commentare Inter-Juventus. Unico bel duello quello tra Chiellini e Lukaku" 21:38 News Inter Academy in Brasile, non solo calcio: anche un aiuto per contrastare gli effetti da pandemia 21:24 News Dal Pino: "Accordo per i fondi tassello importante per la crescita della Serie A" 21:10 News Juve, Chiesa: "Con l'Inter ko fuori contesto, vogliamo rifarci vincendo la Supercoppa" 20:56 News Juve, Paratici: "Con l'Inter non una buona partita, ma non c'è tempo per rimuginare"