FcIN - Gabigol è intenzionato a tornare, ma l'Inter sta valutando alternative

di Simone Togna
articolo letto 21769 volte
Foto

Dopo aver rigenerato Joao Mario, Spalletti potrebbe fare lo stesso anche con Gabigol”. È più meno questo il succo delle frasi pronunciate dai tanti interisti dopo aver visto il portoghese all’opera contro Lazio e Genoa, con particolare riferimento al calciatore sudamericano. Attenzione però, perché questa boutade potrebbe trasformarsi in realtà. Almeno nei pensieri di Gabriel Barbosa. Secondo quanto raccolto da FcInterNews.it in Brasile, il giovane attaccante, oggi in forza al Santos, non scarterebbe a priori un ritorno in nerazzurro, anzi. In primis per una questione puramente contrattuale. Il prestito della punta scadrà a fine dicembre e quindi dal primo gennaio 2019 il ragazzo di São Bernardo do Campo, a meno di nuove intese tra la Beneamata e il Peixe, dovrà di fatto imbarcarsi per forza su un volo di sola andata per Milano. Con l’atteggiamento, la voglia e la tenacia di chi intende provare finalmente esprimersi su grandi livelli anche con la casacca del Biscione. E in secondo luogo perché il giocatore piace sì a tante squadre brasiliane e il suo entourage lo ha proposto a vari team inglesi, West Ham ed Everton su tutti, ma ad oggi non c’è nulla di davvero tangibile per un suo possibile trasferimento in questa o quella squadra.

Gabigol culla la speranza di poter tornare in Europa, eventualità preferita rispetto alla permanenza in Patria, e soprattutto auspica di poter essere protagonista nel Vecchio Continente. È vero che ad oggi non rientra nei piani di Luciano Spalletti e di Piero Ausilio, ma è altrettanto vero che il suo cartellino, specie dopo questi mesi più che brillanti nel Brasileirão, non verrà regalato. L’Inter non vuole rimetterci e una minus valenza è da escludere. Risultato: o arriverà qualcuno che dimostrerà con i fatti, e soprattutto con la pecunia, di voler davvero puntare sulle capacità di Barbosa, prelevandolo a titolo definitivo (a bilancio l’atleta pesa sulle casse della società di Corso Vittorio Emanuele circa 16 milioni di euro) o con un prestito oneroso con obbligo o diritto di riscatto, comunque importanti. Altrimenti il classe ’96 potrebbe anche rischiare di restare a Milano, soprattutto se dovesse essere confermato che gli extracomunitari ceduti all'estero in prestito, una volta rientrati, non vanno a intaccare uno slot ulteriore.

Un’ipotesi, è bene ribadirlo, che ad oggi non sembra essere contemplata dall’Inter, ma che altresì non dispiacerebbe, ma incuriosirebbe e verrebbe vista come una sfida positiva, dallo stesso calciatore. Che vuole l’Europa. Chissà se con la maglia nerazzurra.

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - ALAN GUIMARAES, IL NUOVO "BAMBINO TERRIBILE" DEL BRASILE 

VIDEO - QUEI 6 'BRAVI RAGAZZI' CHE POSSONO RIAPRIRE UN CICLO... 

 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy