SEZIONI NOTIZIE

FcIN - Sondaggi per Radu da Arsenal e Nizza, solo per cessioni definitive. L'Inter dice no: il rumeno è il futuro

di Giuseppe Granieri
Vedi letture
Foto

Non si sblocca la situazione tecnica relativa a Ionut Radu, portiere classe 1997 che, dopo l’arrivo di Mattia Perin, non rientra più nei piani attuali del Genoa. Il rumeno ieri sera ha giocato in Coppa Italia, contro il Torino, ma questa gara non può cambiare gli attuali equilibri. Il portiere è di proprietà dell’Inter e, dunque, è compito anche della società nerazzurra trovare una soluzione. C’è la possibilità di rimanere al Genoa, ma con lo spettro di restare in panchina fino a giugno. E allora ecco farsi strada l’idea concreta di tornare all’Inter e piazzarsi tra Samir Handanovic e Daniele Padelli, per fare esperienza, crescere e allenarsi in un contesto da top club.

Per il resto, le carte in tavola non sono molte al momento, secondo quanto risulta ad FcInterNews.it: abbondano i sondaggi, sia dall’Italia (Fiorentina e Torino) sia all’estero (Nizza, Arsenal, West Ham), ma queste società sarebbero pronte a investire sul giocatore, e non a prelevarlo con la sola formula del prestito secco fino al termine della stagione. Ma da questo punto di vista, la società nerazzurra non ci sente: l’Inter non cede Radu con nessuna formula, perché lo ritiene un portiere dal futuro assicurato e vuole mantenere il controllo del cartellino. Dunque, da qui alla fine del mercato si cercherà (Inter ed entourage del giocatore sono al lavoro) un club (in Italia o in Europa) interessato al solo prestito, altrimenti Radu tornerà a Milano ad allenarsi con il gruppo di Antonio Conte.

VIDEO - FANTASTICA INTER A NAPOLI, L'URLO DI TRAMONTANA SILENZIA I TIFOSI AVVERSARI IN STUDIO

Altre notizie
Mercoledì 05 agosto 2020
15:54 Focus FOTO - Passeggiata a Düsseldorf per il gruppo nerazzurro prima della gara col Getafe 15:40 News Inter e Tottenham su Luis Diaz, ma il Porto non ci sente: via solo per 80 milioni 15:25 In Primo Piano Campagna tedesca con occhio sul mercato: possibile incontro col Bayern per parlare di Perisic e Brozo 15:11 News Galeone: "Allegri all'Inter? Ne sento parlare da un po'. Mai sentite sparate come quelle di Conte" 14:57 News Gravina: "Stadi, serve rivoluzione culturale. Va creato un osservatorio per l'ammodernamento"
PUBBLICITÀ
14:42 Ex nerazzurri Udinese, anche Walter Zenga in lizza per la sostituzione di Luca Gotti 14:28 Focus Martinez, ct Belgio: "Pochi al mondo come Lukaku. Vederlo giocare con piacere è una gioia" 14:13 News La Nazione - Dalbert, Pradè ha le idee chiare: chiederà il rinnovo del prestito 13:59 News Marianella: "Getafe, palla in tribuna e perdite di tempo. L'arbitro dovrà evitare queste situazioni" 13:44 Ex nerazzurri Adebayor, lodi a Mourinho: "Il miglior allenatore della storia del calcio" 13:31 News Bookies - Kanté nella lista partenti Chelsea, ipotesi Inter offerta a 4 13:17 L'avversario Getafe, Arambarri: "Male dopo il lockdown, ma sono certo che con l'Inter sarà diverso" 13:02 News ESPN - Reguilon verso il Chelsea, anche l'Inter aveva chiesto informazioni 12:49 Rassegna GdS - Cavani a un passo dal Benfica: premio di 8 mln alla firma 12:35 In Primo Piano L'agente di Lazaro: "Trattative avanzate con un club, parlerò con lui. Con Conte reciproco apprezzamento" 12:21 Copertina L'Orologio - Il campionato più lungo ha fornito il suo esito. Ma il primo dei perdenti ha ancora molto da fare 12:06 News Skrtel: "Skriniar vive un calo di forma, ma lotterà per il posto. Mercato? La cosa migliore è restare all'Inter" 11:52 Rassegna GdS - Lukaku a caccia di gol per l'Europa League: c'è da sfatare un tabù 11:38 Inter Social Club VIDEO - Inter, filmato emozionale sui social per prepararsi all'Europa League: "Senti le vibrazioni?" 11:24 Focus Dalla Francia - Inter su Ndombele, Mourinho spara alto: 70 mln. No al prestito proposto dal Psg