SEZIONI NOTIZIE

Frey a FcIN: "Simoni riusciva a farti sentire speciale. Oggi è un giorno triste per il calcio italiano"

di Egle Patanè
Vedi letture
Foto

Arriva anche il ricordo di Sébastien Frey ad omaggiare la memoria di un galantuomo come Gigi Simoni, scomparso quest’oggi. Anche il portierone francese dedica, ai microfoni di FcInterNews.it, parole di affetto all’ex tecnico nerazzurro, il suo primo allenatore italiano: "La notizia della morte di Gigi Simoni mi crea grande tristezza e penso che questo sentimento accomuni tutti coloro che l’hanno avuto come allenatore, ma anche gli sportivi italiani. È stato un uomo apprezzato e rispettato da tutti, tifosi e avversari e questo succede solo con le grandi persone. Gigi Simoni io l’ho conosciuto nel 1998, quando arrivai all’Inter. Ero davvero giovane, un bambino di 18 anni, ma lui ha sempre avuto un occhio particolare per i più giovani in mezzo a quella squadra di campioni. Riusciva ad avere un occhio di riguardo e un attenzione speciale per tutti e indistintamente, dai campioni come Ronaldo, Bergomi e Zamorano ai più giovani della squadra come me. Riusciva a farti sentire speciale e importante, quando ti parlava. Lo percepivi. È stato il mio primo allenatore italiano e gli devo tanto. Ricordo ancora quando mi fece debuttare in nerazzurro, l’esordio in Coppa Italia. Ogni volta che lo rivedevo anche da avversario era sempre un piacere: avevo un sentimento di grande stima e di grande affetto nei suoi confronti. L’ultima volta che l’ho visto di persona ero con Ciccio Colonnese e Andrea Pirlo in occasione della presentazione del suo libro. Sono contento di essere riuscito quel giorno a ritagliarmi un momento con lui per ringraziarlo a voce e dire a Gigi quanto fosse stato importante per me nella mia carriera e nel mio percorso di crescita. Ne sentivo il bisogno e per fortuna l’ho fatto. Mi dispiace solamente non essere riuscito a salutarlo un’ultima volta di persona. Oggi è davvero un giorno triste per il calcio italiano".

Altre notizie
Martedì 07 luglio 2020
13:59 In Primo Piano Barcellona, Setien si tiene stretto Vidal: "Ha un contratto con noi e molte possibilità di restare qui" 13:45 News Griezmann vs Setien, Futre: "Dopo Barça-Atletico poteva venire fuori uno scandalo" 13:30 News "Sei scarso": due giornate a Soriano per l'insulto a Pairetto. Ma il Bologna fa ricorso 13:16 News Colton: "Inter esperienza unica grazie a un reality show. Eto'o mi distrusse" 13:02 News Dal Feyenoord alla Lazio: la truffa nel trasferimento di De Vrij. Arrestati i due hacker
PUBBLICITÀ
12:48 News M. Serena: "Conte e Lippi molto carismatici, ma non è facile se l'ambiente non ti accetta" 12:34 News A Chivasso la vittoria nella prima Inter Club Italian eCup 12:20 News Konami annuncia: fine del contratto, Pes perde la licenza dell'Inter 12:06 L'avversario Qui Verona - Juric perde Borini. Badu e Amrabat restano in dubbio 11:52 Focus L'Equipe - Inter, contatti con Lacazette. Ma Juventus e Atletico Madrid sono davanti 11:38 Focus Sportitalia - Candreva, bussa l'Atalanta: piace a Gasperini e Sartori. Ma il rinnovo con l'Inter è vicino 11:24 News Le10Sport - Osimhen vicinissimo al Napoli, ma l'Inter prova a inserirsi in extremis 11:10 In Primo Piano Bartomeu: "Lautaro? La clausola scade oggi, ma al mercato penseremo a fine stagione. Neymar improbabile" 10:56 Rassegna CdS - Roma, Baldini ripensa a Spalletti. Due i nodi da sciogliere 10:42 Rassegna Sassuolo, Carnevali: "Se ci chiedono i giocatori è motivo d'orgoglio. Locatelli? Qualcuno si è fatto avanti" 10:28 Rassegna Casarin: "Un rigore ogni due partite, numeri impressionanti. Le italiane nelle coppe troveranno arbitri con idee diverse" 10:14 Rassegna TS - Kumbulla-Lazio, svolta sulle contropartite: l'affare si farà 10:00 Rassegna TS - Lautaro, la strategia non cambia: se vuole il Barça deve uscire allo scoperto 09:48 Rassegna TS - Conte, la statistica sui cambi post-lockdown: le riserve degli avversari in campo per tre ore in più 09:36 Rassegna TS - Il rinnovamento parte dal centrocampo: tre addii e due richieste di Conte. Poi un esterno e una nuova punta