CdS - Modric-Perez, resa dei conti. L'Inter attende l'ok, Zhang Jr è a Madrid

di Alessandro Cavasinni
Fonte: Corriere dello Sport
articolo letto 43826 volte
Foto

Luka Modric posa con la nuova terza maglia? Allora resta. Luka Modric assente dall'immagine di copertina dei social ufficiali? Allora va via. Nell'epoca di internet e delle fake-news, tutto è possibile. Ma la realtà esula da questi indizi strampalati: il croato ritiene chiuso il suo ciclo a Madrid e vuole accasarsi all'Inter. Allo stesso modo, Florentino Perez sa di dover rispettare il patto con il suo pupillo, ma sa anche che perdere il suo numero 10 dopo Zidane e Ronaldo sarebbe dura da digerire. E allora ecco che qualcuno continua a non dare per scontato il faccia a faccia previsto per oggi, come fa il Corriere dello Sport che mette in dubbio il summit.

"Il Real non ha fretta e soprattutto non ha dubbi su come finirà questa storia di mercato - spiega il quotidiano romano -. La conferma è arrivata dall’inserimento del nome di Modric nell’elenco dei preconvocati per la finale di Supercoppa Europea del 15 contro l’Atletico. La cessione dell’ex Tottenham all’Inter potrebbe essere perfezionata anche nelle ultime 48 ore del mercato italiano e l’Inter aspetterà a oltranza, pronta anche a non accogliere un altro rinforzo per il centrocampo (a patto che almeno Keita indossi la maglia nerazzurra…), ma è chiaro che il passare del tempo senza un’apertura al divorzio fa il gioco di Don Florentino. Oggi pomeriggio, intanto, l’Inter partirà per la capitale spagnola e sul charter saliranno tutti i dirigenti. Ci sarà anche Steven Zhang che potrebbe fermarsi in città per impegni di lavoro. E’ chiaro che quella a Madrid non può essere letta come una missione di mercato (tra i due club non c’è ancora trattativa), ma le carte in tavola potrebbero cambiare se oggi dovesse esserci quantomeno un’apertura del patron all’addio. Perez è convinto che con un adeguamento e un prolungamento del contratto le cose andranno a posto, mentre il calciatore attraverso il suo entourage nega questa ipotesi. In caso di rottura è chiaro che la presenza di Zhang junior a Madrid sarebbe un segnale forte, anche se la trattativa tra CR7 e la Juventus insegna che i grandi affari possono essere chiusi senza contatti tra i proprietari. A proposito di contatti, mercoledì sera il ds Ausilio ha cenato a Milano con Spalletti e nello stesso ristorante hanno incontrato Giuseppe Riso, uno degli agenti che sta lavorando all’operazione insieme a Lemic e Mijatovic. Le speranze nerazzurre di fumata bianca sono sempre alte, ma finché non ci sarà il faccia a faccia tra Modric e Perez la vicenda non si sbloccherà. Ecco perché l’Inter aspetta con sempre più impazienza". 

VIDEO - TANTI AUGURI CAPITANO - LE CAVALCATE PIU' BELLE DI ZANETTI


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy