SEZIONI NOTIZIE

GdS - Lautaro si prende la Seleccion e ora l'Inter pensa a come blindarlo

di Alessandro Cavasinni
Fonte: Gazzetta dello Sport
Vedi letture
Foto

Lionel Messi inarrivabile, ma Lautaro Martinez sta cominciando a mettere mattoni su mattoni per costruire la sua credibilità, in patria e non solo. "La tripletta di martedì notte di Lautaro nel 4-0 dell’Argentina sul Messico ha portato l’attaccante dell’Inter sul secondo gradino del podio immaginario, alle spalle di Messi – ovviamente – ma davanti a Sergio Aguero e staccando nettamente Gonzalo Higuain e Paulo Dybala - si legge sulla Gazzetta dello Sport -. Per capirci, Messi all’età del Toro (22 anni e 20 giorni) aveva un record con la Seleccion di 39 presenze e 12 reti. Lautaro viaggia poco sotto la media di un gol a partita (0,69), con 9 reti in 13 presenze e si è messo alla spalle El Kun, che alla sua età aveva giocato 18 volte con l’Argentina e segnato 6 volte. Le prestazioni dei due juventini invece sono molto lontane: il Pipita segnò al debutto a 21 anni e 10 mesi ma nel parallelo con Lautaro è staccatissimo anche nelle presenze, fermo a quota 3. Le stesse di Dybala, senza gol e con un totale di appena 44 minuti in campo".

E allora anche Antonio Conte può sorridere. "In un anno Lautaro ha conquista l’Argentina, ma non si è ancora preso totalmente l’Inter - spiega la rosea -. Che sa di avere un tesoro in casa e che aspetta la sua definitiva consacrazione anche in Champions. Lo scorso anno con Spalletti non ha mai giocato una gara da titolare nell’Europa più nobile e non ha mai trovato il gol. Ora potrebbe riposare sabato proprio per essere più riposato in vista del debutto europeo di martedì con la Slavia Praga. Lautaro ha cominciato a prendersi la scena segnando e trascinando i compagni in Europa League dopo lo strappo del club con Icardi, il fratello maggiore che doveva aiutarlo a inserirsi. Ma quando arrivi all’Inter e chiedi la 10 vuol dire che hai ben chiaro in testa chi sei e dove vuoi arrivare. E non hai bisogno di protezioni. Lautaro vuole tutto: vincere e convincere. Ed è questa la prossima missione del Toro, più facile da raggiungere con Lukaku accanto e con Conte a guidarlo dalla panchina. E la società pensa al rinnovo di contratto e a come blindarlo: quella clausola da 111 milioni sembra più un invito a comprare che un «vietato avvicinarsi»". E, in tal senso, la nostra redazione già ieri aveva approfondito il discorso (RILEGGI QUI).

VIDEO - TUTTO LAUTARO VS IL MESSICO: TRE GOL, SPONDE, BATTAGLIA! E SE GLI RIESCE QUEL NUMERO ALLA FINE...

Altre notizie
Domenica 26 Gennaio 2020
00:43 Rassegna Prima pagina TS - Conte irrita i dirigenti nerazzurri 00:27 Rassegna Prima pagina CdS - Incredibile Conte, il mercato non va. "Non stiamo prendendo mezzo Real" 00:00 Editoriale Christian Eriksen: chi è, cosa fa e perché può essere fondamentale
Sabato 25 Gennaio 2020
23:56 News Proposta bocciata, niente 1% delle scommesse alla Figc nel Milleproroghe 23:41 Inter Femminile Milan Femminile, Ganz: "In vista dell'Inter dobbiamo cambiare marcia"
PUBBLICITÀ
23:28 Ex nerazzurri Chi si rivede: Atletico Madrid, torna tra i convocati Sime Vrsaljko 23:13 News Sint-Truiden, Colidio svolta: tre assist nella vittoria odierna con il Mouscron 22:59 News Gasperini: "Muriel? Avesse segnato il rigore con l'Inter, sarebbe stato meglio" 22:44 Il resto della A Atalanta settebellezze: umiliazione interna per il Torino, la Dea vince 7-0 22:30 Ex nerazzurri UFFICIALE - Banega, avventura in Arabia Saudita: firma con l'Al Shabab 22:15 News Pazienza: "Inter, quando prendi Conte le aspettative si alzano in automatico" 22:01 News Nani: "Lukaku? I risultati danno ragione all'Inter. Gap colmato tra i nerazzurri e la Juventus" 21:46 L'avversario Fiorentina, Iachini: "Se andiamo passivi con l'Inter, non ne caviamo le gambe" 21:32 Stats Inter e Cagliari, sfida a colpi di testa: sono le due squadre che hanno segnato di più 21:17 News Napoli, Zielinski: "Tornerò a segnare. Contro l'Inter incredibile Handanovic" 21:03 L'avversario Fiorentina, Dragowski punta l'Inter: "La gara col Genoa è già passata" 20:50 In Primo Piano Eriksen-Sensi, il problema di diventare una soluzione: la loro coesistenza può essere più che naturale 20:36 Focus Lazaro: "Tornare all'Inter? Deciderò io il futuro. Magari attrarrò qualche club di Premier" 20:21 News Newcastle, Bruce: "Lazaro ci darà un po' più di qualità in fase offensiva" 20:06 Il resto della A Dragowski salva la Viola: 0-0 al Franchi col Genoa, infortunio per Castrovilli