SEZIONI NOTIZIE

Conte a Sky: "Siamo una pretendente serissima allo scudetto, stupito dal vantaggio sulla Juventus"

di Domenico Fabbricini
Vedi letture
Foto

Antonio Conte Sky nel post partita è consapevole di aver fatto qualcosa di importante: "Per noi in ogni partita il pallone comincia a pesare in maniera importante perché siamo in una posizione di classifica pesante, molti ragazzi si trovano in questa situazione per la prima volta in carriera. E' una vittoria di grandissimo valore, inutile girarci intorno, stiamo dando una continuità di risultati impressionante e va dato merito ai ragazzi. Siamo a un punto della stagione in cui la strategiia è importante, qualsiasi squadra affrontiamo abbiamo l'umiltà di riconoscere i pregi ma anche i difetti in cui colpire. Sappiamo che il Sassuolo è bravo nel possesso, gli piace palleggiare e tirarti fuori per colpirti ma lo abbiamo portato dove volevamo noi. Al di là del possesso palla oggi abbiamo fatto due gol e sprecato altre occasioni per arrotondare il risultato. Il Sassuolo ha fatto una buonissima partita, sapevamo che veniva qui senza obbligo di risultato ma per crearci difficoltà, complimenti a loro ma noi abbiamo un obiettivo importante ora, essere una pretendente serissima allo scudetto. Favoriti? Non è un problema ammetterlo, sappiamo che ci giochiamo qualcosa di importante, abbiamo l'umiltà per farlo, si è creato uno spirito tale che non abbiamo la puzza sotto il naso, siamo pronti a sporcarci le mani per un obiettivo diventato più importante di altri aspetti.

Lautaro Martinez come tutti i giocatori è cresciuto, ieri in conferenza ne ho elogiato i progressi sotto tutti gli aspetti perché sta crescendo in maniera esponenziale, nel gestire la palla, nell'attacare la profondità, nei passaggi. Oggi si è cercato molto con Lukaku, sono due giocatori che stanno facendo molto bene e vorrei anche sottolineare la prova di Sanchez. In questo momento meriterebbe molto di più, sono in difficoltà, glielo ho anche detto, può essere importante ma ha davanti Lautaro e Lukaku che continuano a segnare e questo mi crea difficoltà. Sanchez è un elemento importante per il Cile, si è inserito bene qui ma ci tengo a elogiare anche Alexis perché lo merita e dovrebbe giocare di più dall'inizio. Oggi meritava il gol, ma va bene così.

Il +12 sulla Juve? Provo meraviglia, pensare nel giro di due anni di recuperare così tanti punti nei confronti della dominatrice del campionato per nove anni, neanche nei migliori sogni potevo immaginarlo. Nel giro di due anni abbiamo recuperato tantissimi punti. Non significa che siamo più forti della Juve, che ha una rosa molto forte; ci siamo tirati su le maniche e iniziato a lavorare in maniera importante cercando di avere un obiettivo, di essere credibili. Il campionato era sempre dominato da una squadra e siamo riusciti a cambiarlo. Ci ha motivato molto, è stata una spinta per tutti, specie per i tanti che lottano per la prima volta per questo obiettivo. L'anno scorso abbiamo giocato una finale di Europa League, ora cerchiamo di centrare l'obiettivo massimo per noi in questo momento.

L'Inter ha giocato delle ottime gare, abbiamo fatto una Champions importante giocando anche bene con il Real Madrid e recuperando altri risultati, il risultato finale ci ha portato fuori dalla competizione pur giocando bene, questo non ha interessato nessuno. Oggi non trascuriamo l'estetica ma ci adattiamo alla situazione perché è talmente importante l'obiettivo che l'estetica diventa secondaria".

VIDEO - TRAMONTANA: “SQUADRA STANCA, ABBIAMO MESSO IL PULLMAN. CHE DIFFERENZA BROZOVIC E GAGLIARDINI. MA CHE VUOI DIRE CON QUESTI NUMERI?”

Altre notizie
Martedì 13 aprile 2021
19:10 News Italia, buone notizie: Daniele De Rossi dimesso dallo Spallanzani 18:56 L'avversario L'iniziativa del Napoli: cori digitali registrati su Tik Tok e riproposti al Diego Armando Maradona durante le partite 18:42 In Primo Piano Suning Real Estate, ceduta la controllata Jiangsu Yinhe Property per 384 mln? No comment delle parti 18:28 News Marini: "Barella tra i migliori al mondo, a quell'età è difficile vederne di così bravi" 18:14 News Colonnese ripensa al girone di andata: "Il Napoli è la squadra che ha messo più in difficoltà l'Inter"
17:59 Focus Euro 2020, arriva l'atteso ok del Governo: tifosi all'Olimpico per almeno il 25% della capienza 17:44 News Pià: "Il Napoli può mettere in difficoltà l'Inter. Conte? Non si smentisce mai, al secondo anno vince sempre" 17:30 News Galante sta dalla parte di Gattuso: "Ha dato la sua impronta al Napoli, così come Conte l'ha data all'Inter" 17:16 News Carbone: "Le sfide con Inter e Lazio determinanti per la corsa Champions del Napoli" 17:02 Radio Nerazzurra C'è 'FcInterNews' su Radio Nerazzurra: Inter su Damsgaard, le parole di Berti e focus Primavera nel menù odierno 16:48 News Pubblico all'Europeo, domani Gravina a Palazzo Chigi. Il presidente della Figc è "moderatamente ottimista" 16:34 News Betis Siviglia, il vp Catalán: "In passato siamo stati vicini a Sensi e Locatelli" 16:20 In Primo Piano FcIN - Inter, scout a Sampdoria-Napoli per visionare Damsgaard. Blucerchiati con le idee chiare 16:06 News L'aneddoto di De Canio: "Per Conte i giocatori che non giocano sono importanti: ecco cosa mi disse a Siena" 15:52 News Auguri a Ivano Bordon, "Pallottola" compie 70 anni 15:38 News Caso tamponi, la Lazio ha presentato ricorso alla Corte d’Appello Figc 15:23 News Scarpa d'Oro - Lewandowski irraggiungibile, André Silva aggancia Messi. Lukaku quinto 15:09 News Covid-19, Gravina chiarisce: "Il cluster della Nazionale non è un cluster: la catena non è mai stata alimentata" 14:55 News Bianchi: "Stagione anomala, difficile viverne un'altra così. Inter? Ha iniziato a volare dopo l'eliminazione dall'Europa" 14:41 Il resto della A Atalanta, Gasperini deferito per insulti ad un ispettore antidoping: la richiesta è di 20 giorni di squalifica