SEZIONI NOTIZIE

Giulini: "Per Barella ci contattò l'Atletico Madrid: rimase e andò all'Inter l'anno dopo, voleva i nerazzurri"

di Stefano Carnevale Schianca
Fonte: SO Foot
Vedi letture
Foto
© foto di GettyImages

Un Tommaso Giulini a tutto tondo sull'ex Cagliari Nicolò Barella. Il presidente del club sardo ha risposto alle numerose domande sul centrocampista nerazzurro a SO Foot. "Nicolò ha sempre dimostrato grande carisma da quando gioca a calcio: è una persona molto diretta, semplice e con grande fiducia in se stesso. Vorrei che tutti i calciatori fossero come lui, dal momento che ha grandi valori: il rispetto, il valore che da alla famiglia, e come in molti sardi la testardaggine. Queste caratteristiche si sono viste subito dalle prime sessioni di allenamento. È stato avviato da Gianfranco Zola, il più grande giocatore che abbiamo avuto in Sardegna.

Fu difficile trattenerlo l'ultima stagione in rossoblù. Lo cercò l'Atletico Madrid, fu addirittura chiamato dallo stesso Simeone. Quando un giocatore del Cagliari riceve una grossa offerta da un club come l'Atlético Madrid, non è facile restare, ma è ancora più difficile rimanere calmi e concentrati sull'obiettivo del club durante tutto l'anno. Nicolò, al contrario, è rimasto e probabilmente ha avuto qui la sua stagione di maggior successo. Quindi fu naturale lasciarlo andare all'Inter alla fine di quell'anno, tanto più che Antonio Conte lo voleva assolutamente e il club nerazzurro aveva ambizioni diverse dalle nostre. È uno poi che vuole sempre vincere, la sua ambizione deriva dall'essere un terribile perdente: ovviamente con il Cagliari si è innervosito più di oggi dove, con l'Inter, appare più tranquillo con gli arbitri perché perde meno e vince l'80% delle partite; in nerazzurro è cresciuto tantissimo a livello mentale. Se il club riuscirà a trattenerlo sono convinto che diventerà il prossimo capitano: è uno che dà tutto per il club per cui gioca, è già fondamentale per l'Inter ma lo sarà sempre di più".

Altre notizie
Martedì 15 giugno 2021
04:30 Euro 2020 Italia-Svizzera, dirigerà il fischietto russo Sergei Karasev 03:30 Giovanili Dalle retrocessioni ai Play Out: le ultime modifiche al regolamento del campionato Primavera 1 2020/21 02:30 News Corsi, pres. Empoli: "In B dopo una partita rocambolesca con l'Inter. I loro tifosi ci applaudirono" 01:30 News Bookies - Lukaku mette le cose in chiaro: il favorito come bomber degli Europei è lui 00:59 Rassegna Prima GdS - Eriksen migliora, rassicura l'Inter. E in ospedale si fa portare la pizza
00:58 Focus Copa America, Vargas pareggia Messi: Argentina-Cile 1-1. Lautaro spreca il raddoppio, Vidal sbaglia un rigore 00:20 Rassegna Prima CdS - Obbligati a giocare? Scontro danesi-Uefa. Caso Eriksen, il disappunto di Boniek 00:11 Focus Sky - Cagliari, vicino l'acquisto di Nainggolan a titolo definitivo. C'è già l'accordo col Ninja 00:00 Editoriale Come nei sogni di un bambino
Lunedì 14 giugno 2021
23:59 News Stramaccioni ricorda: "Jorginho vicino all'Inter? Ausilio me ne parlò, ma il Napoli era più avanti" 23:54 News Sconcerti: "Danimarca-Finlandia non andava giocata, se c'è stata un'imposizione è stata sbagliata" 23:40 Ex nerazzurri Insulti di Arnautovic alla madre di Alioski, l'ex nerazzurro sui social: "Mi scuso per l'accaduto. Non sono razzista" 23:26 Euro 2020 Capienza allargata all'Olimpico, Gravina: "Lavoriamo per i quarti di finale" 23:12 Copertina Joao Mario, lo Sporting gioca al ribasso: offerti 2 milioni in meno all'Inter. Giocatore insoddisfatto dall'impasse 22:58 News Euro 2020, è 0-0 tra Spagna e Svezia: un grande Olsen frena le Furie Rosse 22:56 News Slovacchia, prova difensiva maiuscola di Skriniar e compagni. Tarkovic: "Lewandowski fuori partita" 22:44 News Olanda, Blind esalta De Vrij: "Senza De Ligt è più leader difensivo. E lo sta facendo bene" 22:30 News Coppa Italia, novità regolamentare in arrivo: sarà consentito un sesto cambio nei supplementari 22:16 Focus Argentina-Cile, interisti contro in Copa America: Lautaro sfida Vidal nel match d'esordio 22:02 News Danimarca, oggi il ritorno in campo. Hjulmand: "Piccolo passo, ciò che conta è che Eriksen stia bene"