Wanda Nara: "Spalletti non ce l'aveva con me. Cattiverie dall'Inter, Mauro sia più tutelato"

di Mattia Zangari
Fonte: Gazzetta dello Sport
Vedi letture
Foto

"Icardi? Ora i direttori definiscano la questione rinnovo". L'appello lanciato dalla sala conferenze del Tardini da Luciano Spalletti si è prestato nelle ultime ore a molteplici interpretazioni, una delle quali è da escludere categoricamente: "Spalletti non ce l’aveva con me, io non ho parlato del rinnovo, quando la società mi ha chiamato era per conoscersi meglio e per parlare di altre cose", ha puntualizzato Wanda Nara, agente del capitano dell'Inter, nel salotto tv di 'Tiki Taka'. "Escono tante cavolate intorno a Mauro, per esempio una multa inesistente o Icardi seduto a vedere una partita accanto all'ex capitano Zanetti e a Piero Ausilio (il Clasico River-Boca ndr). Vorrei che Mauro fosse più tutelato dalla squadra. Non si capisce se queste cose siano cattiverie che vengono da dentro o da fuori".

Stuzzicata sull'insolita astinenza in zona gol del marito, Wanda prende le difese di quest'ultimo: "Parliamo del niente, Mauro i gol li ha sempre fatti. A Parma Lautaro ha segnato anche per un grande movimento di Mauro, che è stato servito poco in questo periodo. Magari Spalletti poteva mettere prima Lautaro: il tecnico approfitti del fatto che lui e Mauro sono amici, fra loro non c’è rivalità". 

Un po' a sorpresa, la manager è andata poi controcorrente in tema di rinnovo: "Se devo scegliere tra il rinnovo e l'arrivo di qualcuno che gli serva cinque palloni buoni, preferisco la seconda opzione".

VIDEO - LINCOLN, RIGORE "ALLA ZAZA" AL SUB 20. MA LA FORTUNA LO AIUTA


Altre notizie