Benevento, Bucchi: "L'Inter è una squadra di livello mondiale. Porte chiuse? Si sarebbe potuto giocare al Vigorito"

di Federico Rana
articolo letto 4604 volte
Foto

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di coppa Italia contro l'Inter, il tecnico del Benevento Cristian Bucchi parla della sfida importante che attende i suoi. "In ogni zona del campo hanno calciatori di livello mondiale. Dobbiamo essere bravi per farli giocare male con i nostri mezzi". Una partita che si giocherà a porte chiuse dopo le decisioni seguite agli episodi di razzismo durante Inter-Napoli. "Peccato, la città aveva un'opportunità unica di vivere una bellissima pagina di sport. Sono convinto che bisogna debellare tante cose negative soprattutto nel calcio, senza però punire gli innocenti, in questo caso i nostri tifosi, che meritavano di godersi questa partita. Magari si poteva giocare a Benevento, nel nostro Ciro Vigorito. Occorre cercare delle soluzioni diverse". Uno stadio, quello di San Siro, che rievoca ricordi a Bucchi. "Ci giocai una delle prime partite in serie A. Ho vissuto una giornataparticolare, me ne resi conti solo la sera. Uno stadio meraviglioso, sarà una bellissima esperienza. Ho detto ai ragazzi di godersela, soprattutto perché saremo di fronte ad una squadra fortissima in uno stadio meraviglioso".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy