SEZIONI NOTIZIE

Bmg, Rose in conferenza: "Difficile giocare a San Siro, finale lodevole. Risultato giusto per quanto visto in partita"

di Egle Patanè
Fonte: TMW
Vedi letture
Foto
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Al termine del pareggio in casa dell'Inter, il tecnico del Borussia Moenchengladbach Marco Rose, ha risposto così alle domande poste dai giornalisti presenti in conferenza stampa:

Qual è la sua analisi post-gara?
"Risultato giusto per quanto visto in partita. Abbiamo sviluppato meno di quanto pensassi, ma nel complesso le abbiamo sfruttato al meglio le nostre occasioni. Si vede che comunque manchiamo un po' di esperienza"

Una valutazione sulla prestazione della difesa?
"Abbiamo difeso molto bene, i nostri centrali nel complesso hanno controllato bene i loro attaccanti. I gol subiti ci possono stare, ma non posso criticare nessuno"

Come mai la fase offensiva non è stata all'altezza per tutta la gara?
"Difficile giocare a San Siro, anche senza pubblico le squadre vengono influenzate. Non siamo riusciti a mettere in campo tutto quanto avevamo preparato, non siamo stati presenti a sufficienza nella loro area, abbiamo barcollato nel primo tempo senza fare tiri in porta. L'ultima mezz'ora ha scritto la storia di questo match. Finale lodevole"

La sconfitta del Real Madrid cosa le fa pensare?
"Che dobbiamo affrontare partita dopo partita con grande attenzione. Il Madrid sarà arrabbiato, ma noi ci portiamo solo cose buone da Milano. Proveremo a migliorare i nostri errori, ma dopo tutti questi anni senza Champions ci può stare non essere subito al top"

Le aspettative per lei erano alte: com'è andato questo ritorno in Champions?
"Ci stiamo godendo i risultati dei nostri sforzi della scorsa stagione. In campo mettiamo entusiasmo e voglia di giocare la Champions".

C'è rammarico visto il momento del vantaggio?
"Avremmo messo la firma per un pari qui, ma visto come sono andate le cose dispiace non aver gestito il loro attacco nel finale. Nel primo tempo abbiamo subito troppo la loro presenza, troppo timore reverenziale"

Altre notizie
Sabato 28 novembre 2020
02:30 News L'Inter sfida il Sassuolo, Tacchinardi sicuro: "È una partita molto delicata" 01:30 News Arriva il nuovo Totocalcio: dal 2021 schedina rinnovata con più opzioni di gioco 01:00 Rassegna Prima pagina GdS - Conte, lo scudo di Zhang. C'è il sostegno del presidente 00:35 Rassegna Prima pagina TS - Zhang tiene duro: "Conte l'ideale". Il tecnico blindato malgrado le delusioni 00:30 Rassegna Prima pagina CdS - Conte blindato. A Reggio Emilia con Lautaro-Sanchez
PUBBLICITÀ
00:00 Editoriale Il rebus tattico di Conte e un 'percorso' obbligatorio
Venerdì 27 novembre 2020
23:52 Ex nerazzurri Simeone: "L'addio di Maradona è un dolore enorme, avrà un posto speciale nella storia di tutta l'Argentina" 23:38 News Rossi ancora su Szoboszlai: "Non ho parlato con lui né col suo agente, ma probabilmente a gennaio va al Lipsia" 23:23 News Filippo Inzaghi rivela: "Fu Tinti a dire a Galliani di prendere Pirlo dall'Inter" 23:10 Radio Nerazzurra Special One - La splendida vittoria nerazzurra nella tana del Newcastle 22:55 News Benarrivo: "Inter, situazione confusionaria. Conte deve capire se i giocatori lo vogliono" 22:41 News Lukaku annullato da Nacho. E il belga esprime il suo stupore all'amico Courtois 22:26 Focus Vidal si carica via social: "A volte, per ottenere il meglio devi passare dalle cose peggiori" 22:13 Radio Nerazzurra Storie Nerazzurre - Mancini e l'Inter nella storia personale 21:59 Ex nerazzurri L'istinto di Zamorano: "L'essenza massima del calcio è il gol. E io l'ho sempre cercato" 21:45 Focus Antonello: "Senza sospensione della stagione, rosso a 70,7 mln. Stadio nuovo cruciale per il futuro" 21:36 In Primo Piano Marotta: "Con Conte progetto a lungo termine. Abbiamo reso l'Inter appetibile a livello internazionale" 21:30 Stats Lukaku, avvio super: solo Vieri e Ibrahimovic allo stesso ritmo con l'Inter 21:16 News Ruggeri: "Inter squadra più difficile da allenare. Alcuni talenti andrebbero lasciati un po' più liberi di esprimersi" 21:02 Radio Nerazzurra Special One - Il gol particolare di Gianfranco Matteoli