Napoli, DeLa: "Sarà difficile lottare con chi si indebita di più"

di Christian Liotta
Vedi letture
Foto

Prima della cena di fine stagione organizzata presso Villa D'Angelo Santa Caterina, Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, prende la parola per tracciare un bilancio di stagione: "Ringrazio Carlo Ancelotti e i ragazzi perché hanno fatto molto bene. C'era un cambio di allenatore, dopo tre anni intensi con Maurizio Sarrì; bisogna dare merito anche a Carlo Ancelotti di aver voluto utilizzare quei giocatori pochi utilizzati e i nuovi che sono venuti. In tutto ciò può capitare di perdere dei punti. Il distacco che abbiamo noi creato dalle inseguitrici, 10 punti dall'Inter, 11 dall'Atalanta, 14 punti dal Milan, 14 punti dalla Roma, che di solito sono le vere contendenti, la dice lunga. Credo non ci si possa rimproverare nulla. La Juventus è lassù, ma la Juve è la Juve. Sarà sempre complicato lottare contro chi investe molto più di noi, con chi si indebita molto più di noi. Oserei dire che non abbiamo un euro di debito con le banche".

VIDEO - ESPOSITO STREPITOSO: CHE PUNIZIONE ALLA FRANCIA


Altre notizie