SEZIONI NOTIZIE

Aiacs, Galli: "Il modello Juve non si può applicare incondizionatamente. E rispondo a Spadafora"

di Alessandro Cavasinni
Fonte: Corriere dello Sport
Vedi letture
Foto

Tutti dovranno fare la propria parte per risollevare il calcio dopo lo stop. Tra i protagonisti, certamente, anche gli agenti. Al Corriere dello Sport parla Beppe Galli, presidente proprio dell'associazione italiana dei procuratori (Aiacs).

Galli, partiamo dal taglio degli stipendi che ha visto la Juventus muoversi per prima.  
"Credo possa essere preso come esempio su come gestire questo delicato momento. La coesione tra calciatori in primis e poi la condivisione con la società sono fondamentali, ma bisogna dire che ci sono dei tecnicismi da approfondire, per questo il “modello-Juve” non si può applicare incondizionatamente".  
 
Spieghi. 
"Si pensi, ad esempio ai calciatori in scadenza di contratto o ai numerosi giocatori in prestito. E comunque può essere riferito solo ai club di Serie A, perché le categorie inferiori devono essere necessariamente trattate in maniera differente". 
 
Che ruolo possono avere gli agenti in questa fase? 
"Siamo consapevoli che la nostra figura professionale, soprattutto in questo momento, possa essere punto cardine per trovare le migliori soluzioni, sollecitiamo una pronta risposta ed un coinvolgimento da parte delle autorità competenti".

Intanto però il ministro Spadafora impone lo stop ad aprile e la Lega Serie A non la prende bene. Voi delll’Aiacs come la pensate? 
"Auspichiamo di tornare alla normalità il prima possibile cercando tutte le soluzioni per ripartire al più presto, mettendo ovviamente al primo posto la sicurezza di tutti i protagonisti del nostro mondo. Al ministro Spadafora quando dice “Non esiste solo il calcio” ricordiamo che, pur rispettando tutte le altre discipline, il calcio è fondamentale per mantenere in vita il sistema sport–Coni, essendo, dati alla mano, una tra le prime aziende del Paese come giro d’affari". 

VIDEO - ACCADDE OGGI (2010): LA DANZA DEL "PRINCIPE" PIEGA IL CSKA: 1-0

Altre notizie
Mercoledì 05 agosto 2020
15:40 News Inter e Tottenham su Luis Diaz, ma il Porto non ci sente: via solo per 80 milioni 15:25 In Primo Piano Campagna tedesca con occhio sul mercato: possibile incontro col Bayern per parlare di Perisic e Brozo 15:11 News Galeone: "Allegri all'Inter? Ne sento parlare da un po'. Mai sentite sparate come quelle di Conte" 14:57 News Gravina: "Stadi, serve rivoluzione culturale. Va creato un osservatorio per l'ammodernamento" 14:42 Ex nerazzurri Udinese, anche Walter Zenga in lizza per la sostituzione di Luca Gotti
PUBBLICITÀ
14:28 Focus Martinez, ct Belgio: "Pochi al mondo come Lukaku. Vederlo giocare con piacere è una gioia" 14:13 News La Nazione - Dalbert, Pradè ha le idee chiare: chiederà il rinnovo del prestito 13:59 News Marianella: "Getafe, palla in tribuna e perdite di tempo. L'arbitro dovrà evitare queste situazioni" 13:44 Ex nerazzurri Adebayor, lodi a Mourinho: "Il miglior allenatore della storia del calcio" 13:31 News Bookies - Kanté nella lista partenti Chelsea, ipotesi Inter offerta a 4 13:17 L'avversario Getafe, Arambarri: "Male dopo il lockdown, ma sono certo che con l'Inter sarà diverso" 13:02 News ESPN - Reguilon verso il Chelsea, anche l'Inter aveva chiesto informazioni 12:49 Rassegna GdS - Cavani a un passo dal Benfica: premio di 8 mln alla firma 12:35 In Primo Piano L'agente di Lazaro: "Trattative avanzate con un club, parlerò con lui. Con Conte reciproco apprezzamento" 12:21 Copertina L'Orologio - Il campionato più lungo ha fornito il suo esito. Ma il primo dei perdenti ha ancora molto da fare 12:06 News Skrtel: "Skriniar vive un calo di forma, ma lotterà per il posto. Mercato? La cosa migliore è restare all'Inter" 11:52 Rassegna GdS - Lukaku a caccia di gol per l'Europa League: c'è da sfatare un tabù 11:38 Inter Social Club VIDEO - Inter, filmato emozionale sui social per prepararsi all'Europa League: "Senti le vibrazioni?" 11:24 Focus Dalla Francia - Inter su Ndombele, Mourinho spara alto: 70 mln. No al prestito proposto dal Psg 11:10 News Europa League, conta dei gialli azzerata dopo gli ottavi. Ecco chi rischia in casa Inter