Cairo: "Nelle ultime giornate serve la contemporaneità. Super Champions da azzerare"

di Christian Liotta
Vedi letture
Foto

"Nelle ultime tre-quattro giornate sarebbe giusto che ci fosse contemporaneità per le squadre che lottano per gli stessi obiettivi: non è giusto che alcune sappiano i risultati delle altre e viceversa". Lo ha dichiarato il presidente del Torino, Urbano Cairo, parlando delle ultime giornate di campionato, a margine del panel Awords organizzato a Roma dalla Lega Serie A. Cairo ha anche ribadito la propria contrarietà all'idea della Super Champions: "Credo che sia una cosa talmente mal concepita e mal pensata che va azzerata. Non c'è una logica nello scardinare il calcio italiano ed europeo per cambiare tutto, invertendo il sistema del merito che prevede il premio per chi arriva primo, secondo, terzo e quarto con la Champions League. Sarebbe un cambio culturale, la gente è abituata a vedere che chi se lo merita va in coppa. Per non parlare dell'affronto ai tifosi che sono abituati a vedere la propria squadra il sabato e la domenica, anche perché durante la settimana hanno altro da fare. Anche il tema del continuo squilibrare la competizione in favore dei grandi club. In America l'Nba è nata così, qui invece il calcio è nato in modo diverso, con le promozioni e le retrocessioni e questo fa parte del Dna della gente. Gli unici che lo vogliono sono pochissimi club".

VIDEO - ESPOSITO, SE NON E' GOL E' ASSIST. E L'ITALIA AVANZA


Altre notizie