Cattelan: "Il mio primo ricordo interista è Berti scudettato. Champions? E' il nostro posto, ma faremo fatica"

di Mattia Zangari
articolo letto 3176 volte
Foto

A pochi giorni dal debutto in teatro con 'E Poi C’è Cattelan', Alessandro Cattelan, conduttore tv e storico tifoso dell'Inter, racconta ai microfoni del Corriere della Sera com'è nata la sua passione per i colori nerazzurri: "Era la squadra che tifava mio papà. Il primo ricordo che ho è di Berti che aveva appena vinto lo scudetto, mi sembrava tutto bellissimo: lui, la maglia… e gli altri mi sembravano così brutti". 

A proposito di Champions, Cattelan parla così del ritorno nell'Europa che conta della squadra di Spalletti: "Farà fatica, però è dove deve stare. Quello è il suo posto".

Chiosa dedicata a un grande ex interista: "L'ospite di EPCC che avrei voluto? Ibrahimovic, confermo. Fa più ridere. Detto questo, se CR7 vuol venire, lo aspetto a braccia aperte". 

VIDEO - INTER-PARMA, LE ULTIME DA APPIANO: LA CONFERENZA DI SPALLETTI E LE SCELTE PER LA PARTITA


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy