SEZIONI NOTIZIE

Fascetti e la polemica Conte-Sarri: "Non credo che facciano bella figura"

di Stefano Bertocchi
Vedi letture
Foto

"Credo che siano polemiche che fanno comodo ai media. Ritengo che non sia giusto che Sarri faccia riferimento all'orario delle 15, il caldo c'era pure per la Fiorentina: la squadra viola andava, la Juve no". Intervistato da TMW, Eugenio Fascetti dice la sua sul battibecco a distanza tra Maurizio Sarri e Antonio Conte

E le parole di Conte?
"E quando allenava lui la Juve allora? Mi sembra che si voglia far polemica per forza. Non credo che facciano bella figura entrambi. Antonio l'ha allenata anche lui la Juve e da quella parte c'è stato pure lui... Mi sembrano questioni fuori luogo soprattutto ora che siamo solo alla terza di campionato".

In generale che Juve ha visto sabato?
"Col Napoli per un tempo mi era piaciuta, con la Fiorentina credo sia emerso che il problema è nella preparazione. Hanno iniziato dopo il giro del mondo e allora qualcosa paghi.Peraltro Sarri di solito non parte bene. Credo che la Juve sia in ritardo di preparazione".

La Fiorentina invece?
"Mi è sembrata pimpante, ha rischiato poco, ha cambiato fisionomia rispetto al match contro il Genoa. Montella ha lavorato bene. Mi è piaciuto Castrovilli. Non faccio paragoni ma dico che è una mezzala completa, attacca e difende. Ha qualità. E poi ho apprezzato Dalbert. O è arrivato il gemello di quello che era all'Inter oppure l'aria di Firenze gli ha fatto bene. E' stata una Fiorentina determinata, meritava di più".

L'Inter?
"Antonio ha trasmesso certamente qualcosa però è ancora presto per esprimere giudizi definitivi. Mancini all'inizio ne vinse sei, Spalletti quattro. Quello di sabato prossimo - il derby - sarà certamente un bel banco di prova".

VIDEO - VIGILIA DI CHAMPIONS, CONTE DIRIGE L'ALLENAMENTO AD APPIANO


Altre notizie
Sabato 19 Ottobre 2019
01:01 Rassegna Prima TS - Vidal chiama. Messaggio all'Inter: "Conte mostruoso" 00:25 Rassegna Prima CdS - Sensi, nuovo stop. Tegola Inter: ancora guai muscolari 00:00 Editoriale Sbagliato piangersi addosso. Ora testa bassa e pedalare
Venerdì 18 Ottobre 2019
23:57 News Inter, nuovo premio agli Inhousecommunity Awards 2019: Direzione Finanza e Amministrazione dell'Anno  23:44 Stats Sassuolo-Inter, nel famoso 0-7 del 2013 la sequenza di passaggi più lunga per un gol in A: 63
PUBBLICITÀ
23:29 Ex nerazzurri Oba Oba Martins torna a piroettare in aria su Instagram 23:15 News Contributi alle Federazioni sportive, alla Figc toccano oltre 6 mln di euro 23:00 Il resto della A Maltempo in Liguria, domani la decisione per Sampdoria-Roma 22:47 News Icardi ancora protagonista con il Paris Saint-Germain: titolare, assist e gol 22:32 News Canovi: "Se fossi stato il dg dell'Inter, avrei preso Zapata e non Lukaku" 22:19 News Eurorivali - Messi: "Io a vita al Barcellona, ma non per un contratto" 22:15 In Primo Piano VIDEO - Zanetti: "Suning proprietà dai valori umani importanti. Conte mai un nemico, porterà grandi risultati" 22:04 Stats Lautaro, il piccolo bomber: è il più giovane ad aver segnato almeno 8 gol dall'inizio della Serie A 2018/19 21:51 News Joao Mario: "Contento di aver aiutato la squadra a ottenere un'altra vittoria in campionato" 21:36 Focus Nuovo stadio, Inter e Milan: "Senza pubblico interesse, l'opzione San Siro smette di esistere" 21:22 News Joao Mario brilla ancora: il portoghese segna la prima rete con la Lokomotiv Mosca 21:09 Inter Social Club Asamoah: "Tornati in pista. Pronti per ricominciare" 20:55 News Eurorivali - Barça-Real, Tebas alla Federcalcio spagnola: "Chiedo di giocarla il 4 dicembre" 20:41 News Fiorentina, Pradè: "Il rinnovo di Chiesa? Le cose si fanno in due" 20:26 In Primo Piano Vieri: "Si sbaglia a dire che l'Inter deve vincere lo scudetto, ma deve lottare fino in fondo. Conte non ti fa mollare"