FIGC, Nicchi: "In caso di 3 candidati, gli arbitri non voteranno. Serve un presidente federale forte"

di Redazione FcInterNews.it
Fonte: corrieredellosport.it
articolo letto 2905 volte
Foto

L'elezione del nuovo presidente della FIGC è stata al centro del dibattito che si è tenuto quest'oggi durante l'assemblea della Lega Serie A. Al termine dell'incontro - che ha visto la partecipazione anche delle altre componenti federali - ha parlato Marcello Nicchi, presidente dell'AIA (Associazione Italiana Arbitri): "La Lega Serie A ha la responsabilità di indicare, se ritiene, un candidato anzichè un altro. Se nessuno si esprime, votare con tre candidati è sbagliato. Se, invece, la Lega Serie A, ascoltati tutti, si fa un'idea e la esprime, può darsi che coaguli tutti. Se si arriva alle elezioni con tre candidati, gli arbitri - al primo turno - non voteranno. Se poi se ne scelgono due, può darsi che si converga tutti. Ci vuole un presidente federale forte. Per fare le riforme serve la condivisione di tutti, ci vuole un presidente federale forte. La soluzione va trovata all'interno di queste probabili coalizioni, candidature esterne sono fuori tempo e pericolose. Dopo queste consultazioni, spero che qualcuno faccia un passo avanti e qualcuno un passo indietro. Altrimenti ci vediamo a Roma il 29 gennaio e chi più ne ha, più ne tiri".  

Christopher Nasso


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy