Inzaghi ci ripensa: "Champions negata anche da fattori esterni. Milinkovic-Savic? Orgoglioso di averlo"

di Stefano Bertocchi
articolo letto 4964 volte
Foto

La qualificazione in Champions League sfumata nell'ultimo atto dell'Olimpico nella passata stagione contro l'Inter non è ancora andata giù alla Lazio e a Simone Inzaghi, che anche nella conferenza stampa pre-Samp ribadisce: "I fatti di quello che ci è capitato l'anno scorso sono sotto gli occhi di tutti, non ho più parlato di arbitri e di VAR dopo l'anno scorso. Vedendo quello che è successo sappiamo che è dipeso da noi ma anche dei fattori esterni ci hanno impedito di accedere all'Europa più importante".

Su Milinkovic-Savic, accostato anche all'Inter in ottica mercato: "Sono orgoglioso di averlo e di allenarlo, sta crescendo e di pari passo la Lazio. Ci sono sei squadre in Europa, nessuna ha passato il turno con due turni d'anticipo. A parte la Juve tutte si giocheranno tutte la qualificazione all'ultimo. Aveva abituato a 13 gol e assist, è intelligente, sa che deve fare di più come tutti i compagni".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy