SEZIONI NOTIZIE

Mazzola amaro: "San Siro abbattuto è uno sfregio a Milano"

di Christian Liotta
Vedi letture
Foto

"Mi viene il groppo in gola al solo pensiero che lo vogliano demolire". Questo è l'amaro debutto di Sandro Mazzola ai microfoni de La Repubblica, alla quale parla della questione dell'abbattimento dello stadio di San Siro per far spazio al nuovo impianto. "Se San Siro è troppo grosso, e per me non lo è, lo ristrutturino, ne riducano la capienza, lo usino solo per le partite dei giovani. Liberi di giocare dove meglio credono, ma non demoliscano uno stadio che è la storia del calcio, e non serve neppure essere interisti o milanisti per pensarla così. All'estero il passato è preservato e tutelato, uno stadio storico diventa un tempio dello sport, un museo. Questo è uno sfregio alla città. Purtroppo sono passati i tempi dei Berlusconi, dei Moratti, dei milanesi insomma. Le nuove proprietà sono straniere, anche se avranno di sicuro consiglieri italiani. Il problema è che ormai è tutto business".

Alla notizia che al posto dell'attuale impianto sorgerà un'area verde, Mazzola trasecola: "Se davvero accadrà una cosa del genere, non metterò mai più piede in quella zona, né nello stadio che prenderà il posto di questo, e neppure al parco. Anzi, la cancellerò proprio dalla mia vita, anche dal navigatore satellitare, non vorrò mai più rischiare di capitarci anche solo per caso".

VIDEO - PALOMBELLA GABIGOL, SUBITO A SEGNO DOPO LA SOSTA

Altre notizie
Martedì 26 maggio 2020
04:30 News Hargreaves, dubbi su Werner: "Al Liverpool non penso abbia la titolarità garantita" 03:30 News Galli: "Playoff soluzione che porta comunque interesse e mette in gioco le prime della classe" 02:30 News Bertolini: "La Serie A femminile riparta, è importante per il percorso di crescita" 01:30 News Il calcio europeo vuole ripartire, intanto il basket si ferma: cancellata la stagione di Eurolega 00:42 News Scaloni: "Se andrà al Barcellona, Lautaro dovrà guadagnarsi il posto. Ho un buon rapporto con Icardi"
PUBBLICITÀ
00:00 Editoriale Da Nainggolan a Cavani: come cambia l'Inter
Lunedì 25 maggio 2020
23:49 Rassegna Prima TS - Tronchetti Provera: "Cavani-Inter? Guardate CR7" 23:45 News Premier, ok ai contatti in allenamento. Ma ora i tecnici chiedono più tempo 23:44 Rassegna Prima CdS - Prima l'Inter: subito Conte-Ranieri. Tronchetti Provera: "Più forti con Cavani e Werner" 23:37 Rassegna Prima Marca - Barcellona, Lautaro arriva benedetto dai 'capi' Messi e Setien 23:31 Ex nerazzurri Triplete, Pandev mostra l'anello celebrativo sulle note di 'We are the Champions' 23:17 Ex nerazzurri Silvestre e l'addio all'Inter: "Arrivò Lippi con Georgatos, per me fu facile scegliere lo United del Treble" 23:03 Focus E. Espinoza, l'agente: "L'Inter è contenta, sa quanto è importante. Ma non andrà da Conte" 22:49 In Primo Piano Ruben Sosa a FcIN: "Cavani gran colpo, lo vedo benissimo all'Inter. Godin è un campione, me lo terrei stretto" 22:35 News Boscaglia elogia Sandro Tonali: "Destinato a grandissimi livelli" 22:21 News IQUII Sport  - L'Inter è il club italiano più seguito su TikTok: oltre 330 mila follower, +6,9% nell'ultimo mese 22:07 L'avversario Getafe, Bordalas: "Inter davvero forte, vorrei sfidarla in gara doppia" 21:53 News Cesari: "Esterrefatto dal gol di Djorkaeff in Inter-Roma, aspettai prima di convalidare" 21:38 News Vicepres. FIGC: "Ripresa Serie A, varie ipotesi sul tavolo. Possibili stadi a capienza ridotta" 21:24 News Arthur, l'entourage: "Vuole restare al Barça al 100%, non ha motivo di trasferirsi in Italia"