Querelle Inter Miami, Nora Fowler (EIP): "I nerazzurri potrebbero chiedere danni ingenti"

di Christian Liotta
Vedi letture
Foto

Nora Fowler, responsabile brevetti dello studio EIP specializzato nei brevetti e nei marchi registrati, si è espressa ai microfoni di Newsweek in merito alla querelle tra Inter e Mls per la questione del nome della franchigia di Miami di proprietà di David Beckham. Aprendo scenari favorevoli al club milanese: "A meno che non ci sia un accordo tra le parti in merito all'uso, se l'Inter risultasse vincente nella causa potrebbe rivelarsi molto problematico per la Mls l'uso del nome Inter Miami. La società italiana otterrebbe il diritto di richiedere ingenti danni negli Stati Uniti se il club riuscisse a dimostrare che un'altra azienda ha violato i suoi diritti sul trademark. Pertanto, l'Inter Miami dovrebbe potenzialmente prendere in considerazione la possibilità di cambiare nome. La registrazione di un marchio Inter di proprietà di F.C. Internazionale negli Stati Uniti conferirebbe al club italiano diritti esclusivi sul marchio negli Stati Uniti in relazione ai prodotti e ai servizi per i quali è stato registrato".

La Fowler però evidenzia: "I procedimenti davanti al TTAB possono essere lunghi e spesso possono durare anche più di un anno. Il che può ostacolare piani di marketing critici, pertanto non è nell'interesse delle parti che le questioni si trascinino troppo a lungo". 

VIDEO - FROSINONE-INTER, LA GIOIA E' NEL FINALE: SOLO VECINO FERMA LA FURIA DI TRAMONTANA


Altre notizie