SEZIONI NOTIZIE

Rui Barros: "Grazie a Mourinho noi portoghesi non temiamo più le italiane. La Serie A deve recuperare Milan e Inter"

di Mattia Todisco
Vedi letture
Foto

"Una volta qualsiasi squadra portoghese sarebbe stata abbastanza intimorita all’idea di affrontare una formazione italiana: un discorso che riguardava ovviamente i club, ma pure la Nazionale. Voi eravate i maestri, i migliori. Ora il confronto è molto equilibrato, anzi forse il Portogallo vi ha persino superato, lo abbiamo visto anche nell’ultima Nations League. Il merito è di gente come Mourinho. Suo e dei tanti allenatori portoghesi che lavorano all’estero". E' il pensiero espresso da Rui Barros, vecchia conoscenza del calcio italiano visto in Serie A con la maglia della Juventus, attraverso le colonne di Repubblica.

"Il calcio italiano ha un problema: gli mancano Milan e Inter - dice l'ex attaccante, oggi allenatore della squadra B del Porto -. Se i grandi club non sono competitivi a livello internazionale è difficile far crescere il movimento. Vedo che le squadre stanno cambiando mentalità, si gioca in modo più piacevole, si cerca di segnare, c’è il gusto di fare più gol, creare spettacolo, opportunità. Mi stanno piacendo il Napoli, la Lazio, l’Inter. Ma più di tutte la Sampdoria, tutte squadre che fanno un calcio piacevole. Una volta era un po’ bruttino il campionato, ma c’era più competizione, con cinque o sei squadre che potevano vincere la Serie A e in Europa".


Altre notizie
Lunedì 19 Agosto 2019
02:30 L'avversario Lecce, Liverani: "Tre punte in Serie A? Può funzionare, ma dipende dal livello di attenzione" 01:30 Giovanili Primavera, Attys: "Orgoglioso d'aver vinto l'Otten Cup" 00:28 Rassegna Prima TS - Sanchez sì, Dybala no. Juve, a chi dai questa maglia? 00:25 Rassegna Prima CdS - Icardi, ultimatum: Ancelotti ha fretta, Paratici prende ancora tempo 00:00 Editoriale Una Maravilla da cui è iniziato il declino dell'Inter
Domenica 18 Agosto 2019
23:49 Inter Social Club Balotelli amarcord: "Finalmente torno nella mia città" 23:35 News Deportivo La Coruña, 3-2 contro il Real Oviedo: 15' per Samuele Longo 23:21 News Convocati Argentina: Lautaro regolarmente presente, out Icardi 23:07 Ex nerazzurri Coppa Italia - Cagliari e Samp avanzano sulla strada dell'Inter: 90' per Nainggolan 22:53 L'avversario Coppa Italia - Poker alla Salernitana, il Lecce si scalda in vista dell'Inter 22:39 In Primo Piano Sanchez all'Inter per far saltare il banco. Niente più jolly scambio e per Icardi alla Juventus si farebbe dura 22:25 Inter Social Club Vergani esulta: "Contento per gol e per la vittoria della Otten Cup" 22:12 Focus Lukaku su Instagram: "C'è spirito di sacrificio, continuiamo così" 21:57 News Di Canio: "Lukaku-Sanchez? Sarebbe una coppia devastante" 21:42 News Sneijder: "Con Mourinho ho visto la differenza tra un allenatore e un top manager" 21:28 L'avversario Emiliano (cap. Gozzano): "Lukaku non al 100%, ma che intesa con Lautaro! Sensi sorprenderà" 21:14 Focus Pradè: "Biraghi vuole l'Inter, ma siamo lontani. No a Politano e Dalbert" 21:00 News Montella: "Politano? Si sentono tante storie. Biraghi out per il mercato" 20:45 News Fiorentina-Monza 3-1: Chiesa in gol, Biraghi tenuto fuori 20:31 Inter Social Club Inter Women, la carica social della Marinelli: "Un onore la fascia, una vittoria che ci dà consapevolezza"