SEZIONI NOTIZIE

Sconcerti: "L'Inter è cresciuta politicamente, non solo come squadra"

di Stefano Bertocchi
Fonte: TMW
Vedi letture
Foto

"Ha avuto un aiuto importante dal calendario. Due partite in casa e una fuori semplici. Si vede di più dal punto di vista tecnico rispetto allo scorso anno. Ma non è ancora l'Inter di Conte". Questo, a TMW Radio, il commento di Mario Sconcerti sull'Inter vista in questo avvio di stagione: "Vedo ancora poche accelerazioni. La vedremo già nel derby, dove sapremo di più anche del Milan. La miglior garanzia arriva da Conte. E' cresciuta poi politicamente l'Inter, non solo come squadra".

Sulla Juventus:
"E' un momento di estrema confusione. Deve convivere con cambiamenti importanti, sia della società sia di se stesso come allenatore. Sarri cerca di essere un'altra persona ora. Poi c'è confusione sul campo. Sarri rimane un allenatore nazional-popolare. E' un leader illuminato, ma dell'opposizione. Deve essere quello che insegue. Stare dalla parte del più forte lo mette in imbarazzo. Tanto che Conte lo sta stuzzicando proprio su questo. E questo lo sente molto. Poi ha giocatori meno disposti, forse inconsciamente, disposti ad ascoltarlo, visto che hanno vinto più di lui. Può darsi che si risolva tutto, ma c'è questo aspetto nuovo rispetto al passato".

Sul Milan:
"Quello del secondo tempo di Verona è stato migliore. Paquetà vale se segna, altrimenti è inutile. Non è uno portato ad aggredire il gioco, lo subisce. Non ha una grande personalità. E' un giocatore discretamente inutile. Comincerei ad essere un po' cattivo con chi spende 40-50 milioni per un giocatore che poi non si vede. Manderei via chi lo ha comprato, anche se nel caso è già andato via. Altro caso è Barella nell'Inter: deve giocare, si è speso l'ira di Dio. Così come De Ligt alla Juve".

Sul Torino:
​"E' una squadra completa che ha avuto un calendario neanche facile. Ha vinto a Bergamo con l'Atalanta. Sta succedendo quello che è successo all'Inter, ossia è cresciuta molto la società. Alcune scelte tecniche importanti, vedi Belotti. Tutte fatte per crescere. Quarto posto? E' un campionato strano, può succedere di tutto".

VIDEO - VIGILIA DI CHAMPIONS, CONTE DIRIGE L'ALLENAMENTO AD APPIANO


Altre notizie
Sabato 19 Ottobre 2019
01:01 Rassegna Prima TS - Vidal chiama. Messaggio all'Inter: "Conte mostruoso" 00:25 Rassegna Prima CdS - Sensi, nuovo stop. Tegola Inter: ancora guai muscolari 00:00 Editoriale Sbagliato piangersi addosso. Ora testa bassa e pedalare
Venerdì 18 Ottobre 2019
23:57 News Inter, nuovo premio agli Inhousecommunity Awards 2019: Direzione Finanza e Amministrazione dell'Anno  23:44 Stats Sassuolo-Inter, nel famoso 0-7 del 2013 la sequenza di passaggi più lunga per un gol in A: 63
PUBBLICITÀ
23:29 Ex nerazzurri Oba Oba Martins torna a piroettare in aria su Instagram 23:15 News Contributi alle Federazioni sportive, alla Figc toccano oltre 6 mln di euro 23:00 Il resto della A Maltempo in Liguria, domani la decisione per Sampdoria-Roma 22:47 News Icardi ancora protagonista con il Paris Saint-Germain: titolare, assist e gol 22:32 News Canovi: "Se fossi stato il dg dell'Inter, avrei preso Zapata e non Lukaku" 22:19 News Eurorivali - Messi: "Io a vita al Barcellona, ma non per un contratto" 22:15 In Primo Piano VIDEO - Zanetti: "Suning proprietà dai valori umani importanti. Conte mai un nemico, porterà grandi risultati" 22:04 Stats Lautaro, il piccolo bomber: è il più giovane ad aver segnato almeno 8 gol dall'inizio della Serie A 2018/19 21:51 News Joao Mario: "Contento di aver aiutato la squadra a ottenere un'altra vittoria in campionato" 21:36 Focus Nuovo stadio, Inter e Milan: "Senza pubblico interesse, l'opzione San Siro smette di esistere" 21:22 News Joao Mario brilla ancora: il portoghese segna la prima rete con la Lokomotiv Mosca 21:09 Inter Social Club Asamoah: "Tornati in pista. Pronti per ricominciare" 20:55 News Eurorivali - Barça-Real, Tebas alla Federcalcio spagnola: "Chiedo di giocarla il 4 dicembre" 20:41 News Fiorentina, Pradè: "Il rinnovo di Chiesa? Le cose si fanno in due" 20:26 In Primo Piano Vieri: "Si sbaglia a dire che l'Inter deve vincere lo scudetto, ma deve lottare fino in fondo. Conte non ti fa mollare"