SEZIONI NOTIZIE

Sensi in mixed: "Pareggio giusto, ora dobbiamo recuperare mentalmente. Io sorprendente? Merito della squadra"

di Federico Rana
Fonte: dall'inviata Egle Patanè
Vedi letture
Foto

Intervenuto in zona mista al termine di Inter-Slavia Praga, Stefano Sensi analizza l'1-1 di San Siro.

Per come si era messa la partita, è un punto guadagnato?
"Sapevamo che era una partita difficile. Penso sia stato un pareggio giusto, nel primo tempo hanno fatto meglio loro, poi nella ripresa siamo usciti noi. Dobbiamo lavorare, domani guardaremo gli errori e cercheremo di lavorarci".

Perchè queste difficoltà? Che errori avete commesso? Li avete sottovalutati?
"Non abbiamo assolutamente sottovalutato l'avversario, loro sono venuti a pressarci alti, hanno messo più intensità di noi nel primo tempo, e questo è stata la difficoltà principale. Siamo stati bravi nel tirare fuori il carattere e a pareggiare alla fine".

E' la fluidità che è mancata in attacco?
"Sì, forse sì. Ma alla fine abbiamo creato tantre occasioni, forse non nitide, ma abbiamo creato tanto. Ora dobbiamo recuperare le energie, perché ci aspetta un'altra partita molto importante. Sarà un mese difficile, dovremo recuperare sopratttutto mentalmente".

Una volta passati in vantaggio, sono rimasti a pressare alto, al contrario di quanto accade in Serie A. Vi hanno sorpreso?
"Sì, hanno continuato a pressare, ma poi nella ripresa si sono abbassati molto. Noi siamo stati bravi ad aver pazienza, soprattutto, perché nella partita, col tempo che passa, rimanere in svantaggio e poi riprenderla non è facile".

Ti aspettavi un inizio di stagione così importante a livello personale?
"No, e ne sono molto contento. Ma penso che ci sia molto da lavorare. Merito di tutta la squadra, che sta facendo molto bene. Dobbiamo continuare a lavorare, perché ci saranno impegni molto importanti".

Regista o mezz'ala?
"Il calcio di adesso è così dinamico che in una partita si coprono più ruoli".

Altre notizie
Martedì 26 maggio 2020
17:50 In Primo Piano Materazzi: "Fortunato ad aver avuto Mou a fine carriera. Inter? Tremavo di fronte a certi campioni all'inizio" 17:35 Focus GdS - Sensi riparte senza problemi e con la fiducia di Conte: riscatto certo e in vantaggio su Eriksen 17:21 News Colantuono: "Per lo scudetto sarà Juve-Lazio fino alla fine. Ma occhio all'Inter" 17:06 Copertina Simeone: "Ronaldo il mio miglior compagno, aiutò l'Inter a vincere la Coppa Uefa. Scudetto '98? Torneo confuso" 16:52 News Udinese, Marino sicuro: "Sarà un mercato sorprendente. Ripresa campionato? Una roulette russa"
PUBBLICITÀ
16:38 News Paganin e l'attacco dell'Inter: "Da vedere se la coppia Cavani-Werner può andare meglio di Lukaku-Lautaro" 16:24 Focus Newcastle pronto a svenarsi per Coutinho: il Barça incassa pensando a Lautaro? 16:10 News Gagliardini-Izzo? Vagnati (ds Torino) non pensa al mercato: "Non è il momento di dire cosa faremo" 15:55 In Primo Piano Mourinho: "Inter, potrei scrivere mille pagine sui miei due anni. Addio? Posso dire di essere scappato" 15:41 News Sky - Via al Consiglio di Lega: i club di Serie A parlano della possibilità di partire con i recuperi della 25esima 15:27 Focus Castrovilli respinge i rumors di mercato: "Inter? Penso solo a far bene alla Fiorentina" 15:13 News Lotito sotto assedio. Grave accusa de 'Le Iene': Zarate pagato in nero 14:58 La Meglio Gioventù La Giovane Italia – Colombini, terzino “da MotoGp” per la tradizione nerazzurra 14:44 In Primo Piano Cagliari, il ds Carli: "Nainggolan? Parlarne ora non ha senso, ha ancora due anni di contratto con l'Inter" 14:30 News Cavani-Inter, Delio Rossi vota sì: "Fortissimo fisicamente, lo vedo bene con Lukaku" 14:16 News Uefa, ipotesi per la Champions: gare secche dai quarti e final 4 a Istanbul 14:02 News Colonnese dubbioso: "Chiesa? Non so se sia adatto al 3-5-2 di Conte" 13:48 News Addio al giovane Perfection, l'Inter: "A lui va il pensiero del club e di tutta la famiglia nerazzurra" 13:34 In Primo Piano Lautaro, lo scopritore Radaelli: "Futuro? Non gli ho chiesto di Messi, ma mi ha detto che è tranquillo" 13:20 News Bild - Alaba-Bayern, rinnovo in standby: l'austriaco vuole guadagnare di più