SEZIONI NOTIZIE

Sensi in mixed: "Pareggio giusto, ora dobbiamo recuperare mentalmente. Io sorprendente? Merito della squadra"

di Federico Rana
Fonte: dall'inviata Egle Patanè
Vedi letture
Foto

Intervenuto in zona mista al termine di Inter-Slavia Praga, Stefano Sensi analizza l'1-1 di San Siro.

Per come si era messa la partita, è un punto guadagnato?
"Sapevamo che era una partita difficile. Penso sia stato un pareggio giusto, nel primo tempo hanno fatto meglio loro, poi nella ripresa siamo usciti noi. Dobbiamo lavorare, domani guardaremo gli errori e cercheremo di lavorarci".

Perchè queste difficoltà? Che errori avete commesso? Li avete sottovalutati?
"Non abbiamo assolutamente sottovalutato l'avversario, loro sono venuti a pressarci alti, hanno messo più intensità di noi nel primo tempo, e questo è stata la difficoltà principale. Siamo stati bravi nel tirare fuori il carattere e a pareggiare alla fine".

E' la fluidità che è mancata in attacco?
"Sì, forse sì. Ma alla fine abbiamo creato tantre occasioni, forse non nitide, ma abbiamo creato tanto. Ora dobbiamo recuperare le energie, perché ci aspetta un'altra partita molto importante. Sarà un mese difficile, dovremo recuperare sopratttutto mentalmente".

Una volta passati in vantaggio, sono rimasti a pressare alto, al contrario di quanto accade in Serie A. Vi hanno sorpreso?
"Sì, hanno continuato a pressare, ma poi nella ripresa si sono abbassati molto. Noi siamo stati bravi ad aver pazienza, soprattutto, perché nella partita, col tempo che passa, rimanere in svantaggio e poi riprenderla non è facile".

Ti aspettavi un inizio di stagione così importante a livello personale?
"No, e ne sono molto contento. Ma penso che ci sia molto da lavorare. Merito di tutta la squadra, che sta facendo molto bene. Dobbiamo continuare a lavorare, perché ci saranno impegni molto importanti".

Regista o mezz'ala?
"Il calcio di adesso è così dinamico che in una partita si coprono più ruoli".


Altre notizie
Sabato 19 Ottobre 2019
01:01 Rassegna Prima TS - Vidal chiama. Messaggio all'Inter: "Conte mostruoso" 00:25 Rassegna Prima CdS - Sensi, nuovo stop. Tegola Inter: ancora guai muscolari 00:00 Editoriale Sbagliato piangersi addosso. Ora testa bassa e pedalare
Venerdì 18 Ottobre 2019
23:57 News Inter, nuovo premio agli Inhousecommunity Awards 2019: Direzione Finanza e Amministrazione dell'Anno  23:44 Stats Sassuolo-Inter, nel famoso 0-7 del 2013 la sequenza di passaggi più lunga per un gol in A: 63
PUBBLICITÀ
23:29 Ex nerazzurri Oba Oba Martins torna a piroettare in aria su Instagram 23:15 News Contributi alle Federazioni sportive, alla Figc toccano oltre 6 mln di euro 23:00 Il resto della A Maltempo in Liguria, domani la decisione per Sampdoria-Roma 22:47 News Icardi ancora protagonista con il Paris Saint-Germain: titolare, assist e gol 22:32 News Canovi: "Se fossi stato il dg dell'Inter, avrei preso Zapata e non Lukaku" 22:19 News Eurorivali - Messi: "Io a vita al Barcellona, ma non per un contratto" 22:15 In Primo Piano VIDEO - Zanetti: "Suning proprietà dai valori umani importanti. Conte mai un nemico, porterà grandi risultati" 22:04 Stats Lautaro, il piccolo bomber: è il più giovane ad aver segnato almeno 8 gol dall'inizio della Serie A 2018/19 21:51 News Joao Mario: "Contento di aver aiutato la squadra a ottenere un'altra vittoria in campionato" 21:36 Focus Nuovo stadio, Inter e Milan: "Senza pubblico interesse, l'opzione San Siro smette di esistere" 21:22 News Joao Mario brilla ancora: il portoghese segna la prima rete con la Lokomotiv Mosca 21:09 Inter Social Club Asamoah: "Tornati in pista. Pronti per ricominciare" 20:55 News Eurorivali - Barça-Real, Tebas alla Federcalcio spagnola: "Chiedo di giocarla il 4 dicembre" 20:41 News Fiorentina, Pradè: "Il rinnovo di Chiesa? Le cose si fanno in due" 20:26 In Primo Piano Vieri: "Si sbaglia a dire che l'Inter deve vincere lo scudetto, ma deve lottare fino in fondo. Conte non ti fa mollare"