SEZIONI NOTIZIE

CdS - Serie A, speso oltre un miliardo sul mercato. E non è finita

di Mattia Zangari
Vedi letture
Foto

La Premier League frena, la Serie A accelera. Se il mercato inglese, chiuso l’8 agosto scorso, fattura un miliardo e mezzo contro i due di qualche stagione fa, quello italiano sfonda, con il passaggio di Lukaku all’Inter, la soglia del miliardo. E il numero può essere ritoccato verso l'alto visto che mancano ancora due settimane al gong del 2 settembre di una sessione in cui potrebbero muoversi Icardi, Higuain e Dzeko.

I due dati statistici di cui sopra - precisa il Corriere dello Sport - vanno contestualizzati: la Premier ha 'risparmiato' in una logica di assestamento dopo i grandi investimenti degli ultimi dieci anni, mentre in Italia si gioca d’azzardo sull'energia economica dell’Inter che è tornata ad aprire il portafoglio come non faceva da molte stagioni. L’effetto è stato quello di trainare non solo il Napoli, ma una buona parte dei club di fascia media, come Fiorentina, Bologna e Cagliari, a spendere di più. Non è detto che questa campagna acquisti possa riequilibrare sportivamente un campionato che da otto stagioni è monopolio di una sola squadra. Sia perché la Juve resta comunque una delle società che hanno speso di più, sia perché altre variabili potrebbero avere maggior peso di quella finanziaria.

"Sta il fatto che la serie A ha fatto ancora una volta il passo più lungo della gamba - la riflessione del quotidiano romano -. Un segnale viene dal monte ingaggi, che cresce molto più velocemente dei fatturati strutturali delle società. Vuol dire che un calcio con introiti da stadio irrisori e da sponsorizzazioni modesti, con poca fiducia nei vivai e con una sostanziale dipendenza dai diritti tv insegue un target qualitativo incompatibile con la sua fragilità finanziaria. E si indebita sempre di più, se pure maschera in parte un buco di ormai 4 miliardi con plusvalenze gonfiate, che quest’anno dovrebbero superare gli 800 milioni di euro".

Altre notizie
Domenica 26 Gennaio 2020
00:43 Rassegna Prima pagina TS - Conte irrita i dirigenti nerazzurri 00:27 Rassegna Prima pagina CdS - Incredibile Conte, il mercato non va. "Non stiamo prendendo mezzo Real" 00:00 Editoriale Christian Eriksen: chi è, cosa fa e perché può essere fondamentale
Sabato 25 Gennaio 2020
23:56 News Proposta bocciata, niente 1% delle scommesse alla Figc nel Milleproroghe 23:41 Inter Femminile Milan Femminile, Ganz: "In vista dell'Inter dobbiamo cambiare marcia"
PUBBLICITÀ
23:28 Ex nerazzurri Chi si rivede: Atletico Madrid, torna tra i convocati Sime Vrsaljko 23:13 News Sint-Truiden, Colidio svolta: tre assist nella vittoria odierna con il Mouscron 22:59 News Gasperini: "Muriel? Avesse segnato il rigore con l'Inter, sarebbe stato meglio" 22:44 Il resto della A Atalanta settebellezze: umiliazione interna per il Torino, la Dea vince 7-0 22:30 Ex nerazzurri UFFICIALE - Banega, avventura in Arabia Saudita: firma con l'Al Shabab 22:15 News Pazienza: "Inter, quando prendi Conte le aspettative si alzano in automatico" 22:01 News Nani: "Lukaku? I risultati danno ragione all'Inter. Gap colmato tra i nerazzurri e la Juventus" 21:46 L'avversario Fiorentina, Iachini: "Se andiamo passivi con l'Inter, non ne caviamo le gambe" 21:32 Stats Inter e Cagliari, sfida a colpi di testa: sono le due squadre che hanno segnato di più 21:17 News Napoli, Zielinski: "Tornerò a segnare. Contro l'Inter incredibile Handanovic" 21:03 L'avversario Fiorentina, Dragowski punta l'Inter: "La gara col Genoa è già passata" 20:50 In Primo Piano Eriksen-Sensi, il problema di diventare una soluzione: la loro coesistenza può essere più che naturale 20:36 Focus Lazaro: "Tornare all'Inter? Deciderò io il futuro. Magari attrarrò qualche club di Premier" 20:21 News Newcastle, Bruce: "Lazaro ci darà un po' più di qualità in fase offensiva" 20:06 Il resto della A Dragowski salva la Viola: 0-0 al Franchi col Genoa, infortunio per Castrovilli