SEZIONI NOTIZIE

Guarneri: "La Grande Inter era amicizia e compattezza. Quello di Herrera un regime militare"

di Redazione FcInterNews.it
Vedi letture
Foto
© foto di Getty Images

Lunga intervista per Aristide Guarneri, difensore della Grande Inter, al Corriere della Sera. Si parte dagli anni dell'oratorio, si arriva fino al grande calcio. "Col pallone ero bravino ma avevo un problema: ero piccolo, infatti giocavo all’ala, dove mettevano i bassotti. A quattordici anni mi sono trasformato, sono diventato un metro e ottanta, e le cose sono cambiate. Ho iniziato a giocare in difesa. Il Codogno, poi il Como in serie B. E l’Inter. Si dice che mi volesse anche la Juventus ma quelli dell’Inter corsero a Como con una borsa piena di contanti".

Per Guarneri "una delle qualità indissolubili di quella squadra fu l’amicizia, giocavamo davvero uno per l’altro, una compattezza, uno spirito di collaborazione. Ma proprio per questo motivo, uno fuori preferiva starsene per i fatti suoi. Anche perché dal venerdì al lunedì, con Herrera si stava in ritiro, ed era un regime militare".

Quanto allo squadrone degli anni '60, Picchi "era l’allenatore in campo, spesso ricevevamo da Herrera indicazioni che Armando ci aveva già dato. C’era, in Herrera come in Picchi, l’ossessiva capacità di preparare prima le partite. Sapevamo tutto, ma proprio tutto, dei nostri avversari. L'avversario più forte? Ho marcato anche Pelé ma nel calcio è tutto relativo e soffrivo Brighenti. Lo stadio più ostico? La partita di Coppa Campioni contro l’Everton. I tifosi inglesi fecero un baccano primordiale, c’era un’atmosfera indemoniata".

VIDEO - MERCATO INTER, NON SOLO ESTERNI: POSSIBILE SCAMBIO TRA PORTIERI

Altre notizie
Martedì 15 giugno 2021
05:30 News Capua: "Eriksen, c'è da gridare al miracolo. Sicurezza scientifica? Non esiste al 100%" 04:30 Euro 2020 Italia-Svizzera, dirigerà il fischietto russo Sergei Karasev 03:30 Giovanili Dalle retrocessioni ai Play Out: le ultime modifiche al regolamento del campionato Primavera 1 2020/21 02:30 News Corsi, pres. Empoli: "In B dopo una partita rocambolesca con l'Inter. I loro tifosi ci applaudirono" 01:30 News Bookies - Lukaku mette le cose in chiaro: il favorito come bomber degli Europei è lui
00:59 Rassegna Prima GdS - Eriksen migliora, rassicura l'Inter. E in ospedale si fa portare la pizza 00:58 Focus Copa America, Vargas pareggia Messi: Argentina-Cile 1-1. Lautaro spreca il raddoppio, Vidal sbaglia un rigore 00:20 Rassegna Prima CdS - Obbligati a giocare? Scontro danesi-Uefa. Caso Eriksen, il disappunto di Boniek 00:11 Focus Sky - Cagliari, vicino l'acquisto di Nainggolan a titolo definitivo. C'è già l'accordo col Ninja 00:00 Editoriale Come nei sogni di un bambino
Lunedì 14 giugno 2021
23:59 News Stramaccioni ricorda: "Jorginho vicino all'Inter? Ausilio me ne parlò, ma il Napoli era più avanti" 23:54 News Sconcerti: "Danimarca-Finlandia non andava giocata, se c'è stata un'imposizione è stata sbagliata" 23:40 Ex nerazzurri Insulti di Arnautovic alla madre di Alioski, l'ex nerazzurro sui social: "Mi scuso per l'accaduto. Non sono razzista" 23:26 Euro 2020 Capienza allargata all'Olimpico, Gravina: "Lavoriamo per i quarti di finale" 23:12 Copertina Joao Mario, lo Sporting gioca al ribasso: offerti 2 milioni in meno all'Inter. Giocatore insoddisfatto dall'impasse 22:58 News Euro 2020, è 0-0 tra Spagna e Svezia: un grande Olsen frena le Furie Rosse 22:56 News Slovacchia, prova difensiva maiuscola di Skriniar e compagni. Tarkovic: "Lewandowski fuori partita" 22:44 News Olanda, Blind esalta De Vrij: "Senza De Ligt è più leader difensivo. E lo sta facendo bene" 22:30 News Coppa Italia, novità regolamentare in arrivo: sarà consentito un sesto cambio nei supplementari 22:16 Focus Argentina-Cile, interisti contro in Copa America: Lautaro sfida Vidal nel match d'esordio