SEZIONI NOTIZIE

TS - Inter, mercato aggressivo: 200 milioni di euro per battere la Juve

di Mattia Zangari
Vedi letture
Foto

Dopo aver ingaggiato il miglior dirigente sul mercato (Beppe Marotta) e il miglior allenatore disponibile (Antonio Conte), Suning ha dimostrato che quello dell'Inter sarà un mercato aggressivo dandone prova scippando Sensi al Milan. Lo evidenzia stamane Tuttosport, che passa in rassegna tutti i colpi di mercato in canna: dopo Godin - già acquistato da svincolato in inverno - cinque giocatori hanno già detto sì all’Inter: oltre a Sensi (che domani firmerà un contratto da 5 anni a 1,8 milioni che lo legherà al club nerazzurro), ci sono Lazaro, Barella, Dzeko e Lukaku. Complessivamente i loro cartellini costeranno circa 200 milioni di euro. Prima operazione conclusa quella con il Sassuolo (5 milioni per il prestito e altri 25 al riscatto reso “obbligatorio” dagli ottimi rapporti tra i club), ma la settimana sarà decisiva pure per Barella e Lazaro. Per il primo - valutato 50 milioni - è previsto l’incontro per definire l’operazione: si ripartirà dall’offerta dei nerazzurri (35 milioni più 5 di bonus facilmente raggiungibili e 10 di bonus non facili da centrare più i prestiti di Bastoni e Dimarco, quest’ultimo con diritto di riscatto) ma soprattutto dalla scelta fatta dal giocatore che ha reso vano il tentativo di inserimento della Roma, pronta a spendere nella trattativa i nomi di Defrel e Luca Pellegrini. Discorso in fotocopia per Valentino Lazaro: pure lui ha detto sì al club milanese e il suo cartellino viene valutato dall’Herta Berlino 25 milioni, cinque più rispetto a quelli messi sul piatto da Ausilio (17 milioni più 2 di bonus): le diplomazie lavorano per assottigliare le differenze, magari previa una percentuale concessa ai tedeschi sulla futura rivendita del giocatore.

Alla compagnia è pronto ad aggiungersi pure Alessandro Florenzi che è stato messo sul mercato dalla Roma. Al momento l’azzurro è considerato l’alternativa a Lazaro però, in caso di ulteriori cessioni (Nainggolan e, arrivasse un’offerta congrua, pure Vecino) Conte sarebbe ben contento di avere a disposizione il jolly che ha già allenato in Nazionale. 

"La partita più importante - chiosa il quotidiano torinese - si gioca in attacco, dove l’obiettivo è comporre un tandem di carri armati che possano trasformare l’Inter in una macchina da punti in campionato. I prescelti hanno pure loro detto sì a Marotta. Per Dzeko (che l’Inter non vuole pagare più di 15 milioni) siamo ancora alle schermaglie con la Roma ma tutti sanno come finirà la storia. Il supercolpo sarà invece Lukaku che, nei piani di Suning dovrà essere simbolo di questa Inter costruita per diventare l’anti-Juve, ma pure un importantissimo testimonial a livello planetario visti anche i suoi trascorsi al Manchester United. Il belga ha avviato le pratiche di divorzio ma perché arrivi la firma dei Red Devils occorrono 80 milioni, senza contropartite. Una montagna che andrà scalata una volta ceduto Icardi ma la volontà del centravanti belga (che si è pure espresso pubblicamente, una rarità nel mondo del calcio) può essere decisiva per avere buone chance di successo". 

VIDEO - LUKAKU IDOLO DEL BELGIO: TUTTI I GOL IN NAZIONALE


Altre notizie
Martedì 22 Ottobre 2019
10:48 News Sassuolo-Inter, 700mila spettatori e 3,2% di share per Dazn1 10:34 Rassegna Corsera - San Siro, il Comune chiederà la verifica di interesse culturale 10:20 Inter Social Club Lautaro cresce anche sui social, 2 milioni di follower su Instagram: "Grazie a tutti" 10:05 L'avversario Qui Dortmund - Sancho sì, Bürki forse. Resta ai box Paco Alcacer 09:56 Rassegna GdS - Nuovo stadio, club e Soprintendenza fanno 0-0. Diventa fondamentale la decisione del Comune sul pubblico interesse
PUBBLICITÀ
09:45 L'avversario Dortmund, Favre: "San Siro test importante per capire a che punto siamo" 09:35 Rassegna TS - Tentazione Ibrahimovic? Marotta ha parlato in modo chiaro 09:26 Rassegna CdS - Da Politano a Lazaro: le alternative non convincono 09:15 Rassegna CdS - L'Inter vuole sbloccarsi in Champions. E c'è un paradosso legato al finale col Sassuolo 09:04 Rassegna TS - Difesa attaccata dal 'virus trequartista': Conte cerca un antidoto immediato in vista del Dortmund 08:55 Rassegna GdS - Lukaku e Lautaro, intesa sempre più salda: nasce la LuLa 08:45 Copertina Joao Mario: "Alla Lokomotiv sto benissimo e ho ritrovato anche la Nazionale. L'Inter? Match equilibrato con la Juve, i dettagli poi fanno la differenza" 08:37 Focus TS - Lazaro deleterio col Sassuolo e adesso tutti si aspettano risposte. Darmian il 'salvagente'? 08:27 Focus TS - Verso il Dortmund: riecco Godin e Asamoah, Vecino più di Gagliardini. La probabile formazione 08:15 In Primo Piano Conte torchia il gruppo: vivisezionato il quarto d'ora finale di Reggio Emilia. Mai più pazza, Godin e Asamoah aiutano 07:30 News De Canio: "Lautaro come Milito: dopo l'adattamento sta facendo bene in A" 06:30 Giovanili Under 17 in Lussemburgo per gli Europei: tre i nerazzurri convocati 05:30 News Sconcerti: "Lautaro mi sembra più avanti di Lukaku. Attenti a quei due" 04:30 Giovanili Youth League, Inter-Borussia Dortmund sarà diretta dal serbo Grujic 03:30 Stats Inter... di rigore: era da maggio 2007 che i nerazzurri non segnavano due penalty con due giocatori diversi