SEZIONI NOTIZIE

TS - Missione Lukaku: far dimenticare subito Icardi

di Redazione FcInterNews.it
Vedi letture
Foto

Romelu Lukaku è pronto per l’esordio a San Siro contro il Lecce. Il neo acquisto nerazzurro, il più caro della storia dell’Inter (75 milioni bonus inclusi più il 5% della futura rivendita a favore del Manchester United), è atteso stasera dai 65mila tifosi del San Siro che avranno occhi solo per lui ed Antonio Conte.

“Il centravanti - che non potrà certo ancora essere al top della forma - sarà terminale del gioco e, intorno a lui, ruoterà Lautaro Martinez - cosa che al Toro riusciva benissimo ai tempi del Racing Avellaneda con Lisandro Lopez -. La prima missione del gigante belga sarà far dimenticare agli interisti Mauro Icardi. Non per la simpatia (pressoché inesistente) che riscuoteva l’ex capitano presso il popolo tifoso, ma per i numeri dell’argentino in nerazzurro, quelli inconfutabili. Conte, volendo sminare lo spogliatoio dalle tensioni che avevano avvelenato il finale di stagione, ha deciso di fare a meno di un attaccante capace di segnare 124 gol con la maglia dell’Inter, uno in più di Bobo Vieri. Decisione pienamente condivisa dalla società che, in tal senso, non è disposta ad aperture nei confronti del centravanti anche qualora dovesse rifiutare ogni destinazione per restare a Milano nella convinzione (sbagliata) di poter convincere l’ex ct a riabilitarlo. Icardi è fuori dal progetto, ma resta anche l’ottavo bomber nella storia ultracentenaria del club: alla luce di questi numeri le spalle da armadio di Lukaku dovranno sopportare un bel peso. Il belga, a dire il vero, non è stato preso soltanto per i gol che fa (non tantissimi, quindici, nell’ultima stagione allo United) ma piuttosto per la sua capacità di far salire la squadra e aprire gli spazi per i compagni. Per questo motivo Conte vorrebbe pure un Vidal nel motore e per questo - una volta tramontata l’ipotesi Dzeko - l’Inter ha deciso di virare su Alexis Sanchez, uno che ben conosce i movimenti del compagno”, scrive l'edizione odierna di Tuttosport.


Altre notizie
Lunedì 23 Settembre 2019
10:42 L'avversario Lazio, Immobile: "La pressione fa fare ciò che non dovremmo, chiedo scusa a compagni e mister" 10:28 News Gabigol convocato, Jorge Jesus furioso: "In Argentina non hanno preso nessuno da Boca e River" 10:14 L'avversario Lazio, Inzaghi: "Inter grandissima squadra, cercheremo di rialzare il nostro livello" 10:00 Rassegna Corsera - Lukaku testimonial perfetto dell'Inter: Conte ha un gigante per lo scudetto 09:45 News Ancelotti: "Per l'alta classifica c'è anche la Roma. Icardi-Napoli? Per chiudere le trattative serve la volontà del giocatore" 09:30 Copertina Corsera - Nuovo San Siro, giovedì alle 11 Inter e Milan presentano i due progetti rimasti in corsa 09:15 Rassegna TS - Inter, un solo gol subito in Serie A: è tra le top in Europa 09:00 Rassegna Nuovo stadio, nelle prossime ore verranno convocate le commissioni urbanistica, sport e demanio 08:55 News Oggi a Milano il The Best Fifa: Mou e Ronie tra gli ospiti. Zhang guida la delegazione interista 08:50 Rassegna CdS - Brozovic-Lukaku, la pace sia con voi: i gol nel derby il miglior modo per cancellare le polemiche 08:45 Rassegna Garlando: "Conte in luna di miele con Lukaku, ma Dzeko è una fitta" 08:40 Rassegna CdS - Inter-Juve, data segnata in rosso sul calendario di Conte. In settimana l'annuncio del sold out? 08:35 Rassegna GdS - Tour de force Inter, si avvicina il momento di Sanchez: cileno novità per Conte 08:30 Focus GdS - 'Se vogliamo, possiamo': Conte punta la Juve, 5 motivi per crederci 08:25 Focus CdS - Parallelepipedo coperto di vetro: lo stadio di Populous ricorda il Duomo 08:20 In Primo Piano Conte decisivo dopo il pari con lo Slavia: discorso sulla fiducia al gruppo prima del derby, il retroscena 08:15 Focus CdS - Post-derby, ieri tutti a riposo. Sanchez e Biraghi con la Lazio? 08:00 News Sconcerti: "Inter meccanismo arcaico ma esatto. La difesa la vera forza" 05:30 Giovanili U17 Serie A e B, l'Inter di Cristian Chivu perde 4-1 sul campo del Verona 04:30 Giovanili U16 Serie A e B, Inter in scioltezza sul Pordenone: 6-1 e bis di vittorie