SEZIONI NOTIZIE

La notte di Lautaro: 3 gol e un rigore procurato contro il Messico. "Sono emozionato, non accade tutti i giorni"

di Alessandro Cavasinni
Vedi letture
Foto

La notte del Toro. Allo stadio Alamodome, in Texas, Lautaro Martinez si consacra anche con la maglia dell'Argentina: l'attaccante dell'Inter ha letteralmente demolito il Messico. Gli sono bastati 45 minuti per segnare una tripletta e procurarsi un rigore: 4-0 a fine primo tempo, che poi sarà anche il risultato finale.
L'attaccante nerazzurro, schierato titolare dal c.t. Lionel Scaloni, ha aperto le danze al 17' con un sinistro in diagonale dopo una percussione centrale. Al 22' il secondo centro: ancora diagonale di sinistro dopo uno scatto alle spalle della difesa messicana sul filo del fuorigioco. Al 33' ecco il rigore procurato con un cross al volo e conseguente colpo di mano di un difensore avversario (gol di Paredes dagli undici metri). Infine, al 39', l'ultima perla: palla rubata al limite dell'area e destro potente scagliato alle spalle di un incredulo Ochoa. Un tempo da re, poi il cambio con Paulo Dybala negli spogliatoi.

"Sono davvero molto emozionato perché non succede tutti i giorni di vestire questa maglia e segnare tre gol – ha detto Lautaro al termine del match –. Ripensi a tutti i sacrifici fatti per arrivare fino a qui e allora dedico la tripletta alla mia famiglia. Ci sono tanti aspetti del nostro lavoro che non si vedono: si lavora molto duramente e qui, nella Seleccion, c'è grande competizione. Ci sono tanti giocatori di grandissimo livello che giocano in grandi squadre europee, è molto dura farsi spazio. Ma qui sono molto contento e dico grazie ai miei compagni e a tutto lo staff tecnico per la grande fiducia che mi concedono. Dobbiamo continuare su questa strada per rendere felici i nostri tifosi".

VIDEO - LAUTARO SCATENATO: TRIPLETTA E RIGORE PROCURATO, 4-0 AL MESSICO

Altre notizie
Venerdì 13 Dicembre 2019
22:44 Stats L'Inter cerca l'ottava sinfonia esterna consecutiva: a riuscirci solo Milan e Juve, poi tricolori 22:30 News Quote capocannoniere, solo Immobile davanti a Lukaku offerto a 7,50 22:15 News C. Zanetti: "L'Inter vorrà rifarsi dopo la Champions, per la Fiorentina sarà dura" 22:02 Giovanili Italia U16, da Bonucci a Semenza: sei nerazzurri nella lista del c.t. Zoratto 21:48 Inter Social Club L'Inter al fianco di Francesca Schiavone: "Il tuo ruggito un'ispirazione"
PUBBLICITÀ
21:35 In Primo Piano FcIN - Dimarco, poco spazio all'Inter. Per lui c'è la fila: il Cagliari ci pensa per giugno, Verona e Genoa subito 21:20 News Facchetti: "A Firenze non è mai facile. Sono innamorato di Borja. Vecino? sempre stato determinante" 21:06 News Gabigol eroe del Flamengo, la scommessa vinta da Braz contro i dirigenti che avevano dubbi 20:51 News Ancora riconoscimenti per Gabigol: questa volta per lui un premio istituzionale 20:37 Giovanili Primavera contro il Sassuolo, U18 a Roma: il programma del settore giovanile 20:22 News Scanziani: "Con la Fiorentina l'Inter avrà una grande carica. Alonso? Conte lo farebbe rendere al 100%" 20:08 News Daffe, visita speciale ad Appiano per il portiere vittima di razzismo in Eccellenza 19:53 News Bookies - Per i tifosi Inter corsara a Firenze. Gol del vantaggio: Lukaku e Lautaro in pole 19:39 Giovanili Primavera 1, Repace di Perugia dirigerà la sfida tra Inter e Sassuolo 19:25 In Primo Piano L'ambasciatore cinese Li Junhua in visita nella sede Inter: per Suning i complimenti anche dei politici italiani 19:10 News FIFA20 Top Of The Year, in nomination anche l'interista Milan Skriniar 18:56 News Juve, De Sciglio: "Non è scontato vincere lo scudetto. Inter e Lazio nostre concorrenti" 18:43 Da Appiano Verso la Fiorentina, quest'oggi allenamento in gruppi: lavoro sulla reattività 18:28 News Bazzani: "Inter, serve una punta di ricambio: dipendere solo da due è un limite" 18:14 News Champions League, i top club studiano la riforma: due proposte sul tavolo