SEZIONI NOTIZIE

La notte di Lautaro: 3 gol e un rigore procurato contro il Messico. "Sono emozionato, non accade tutti i giorni"

di Alessandro Cavasinni
Vedi letture
Foto

La notte del Toro. Allo stadio Alamodome, in Texas, Lautaro Martinez si consacra anche con la maglia dell'Argentina: l'attaccante dell'Inter ha letteralmente demolito il Messico. Gli sono bastati 45 minuti per segnare una tripletta e procurarsi un rigore: 4-0 a fine primo tempo, che poi sarà anche il risultato finale.
L'attaccante nerazzurro, schierato titolare dal c.t. Lionel Scaloni, ha aperto le danze al 17' con un sinistro in diagonale dopo una percussione centrale. Al 22' il secondo centro: ancora diagonale di sinistro dopo uno scatto alle spalle della difesa messicana sul filo del fuorigioco. Al 33' ecco il rigore procurato con un cross al volo e conseguente colpo di mano di un difensore avversario (gol di Paredes dagli undici metri). Infine, al 39', l'ultima perla: palla rubata al limite dell'area e destro potente scagliato alle spalle di un incredulo Ochoa. Un tempo da re, poi il cambio con Paulo Dybala negli spogliatoi.

"Sono davvero molto emozionato perché non succede tutti i giorni di vestire questa maglia e segnare tre gol – ha detto Lautaro al termine del match –. Ripensi a tutti i sacrifici fatti per arrivare fino a qui e allora dedico la tripletta alla mia famiglia. Ci sono tanti aspetti del nostro lavoro che non si vedono: si lavora molto duramente e qui, nella Seleccion, c'è grande competizione. Ci sono tanti giocatori di grandissimo livello che giocano in grandi squadre europee, è molto dura farsi spazio. Ma qui sono molto contento e dico grazie ai miei compagni e a tutto lo staff tecnico per la grande fiducia che mi concedono. Dobbiamo continuare su questa strada per rendere felici i nostri tifosi".

VIDEO - LAUTARO SCATENATO: TRIPLETTA E RIGORE PROCURATO, 4-0 AL MESSICO


Altre notizie
Martedì 17 Settembre 2019
02:30 News Piraccini esalta Sensi: "Un misto tra Verratti e Matthäus" 01:30 News Agostini: "Conte ha dato un'impronta all'Inter, Giampaolo al Milan no. Lukaku? Un lavoratore che pensa alla squadra" 00:35 Rassegna Prima TS - Champions, la scossa di Zhang all'Inter 00:31 Rassegna Prima CdS - All star game, torna la Champions delle stelle: godiamoci Napoli e Inter 00:11 In Primo Piano Moratti: "La famiglia Zhang tiene molto all'Inter. Impressionato da Conte, Sensi mi ricorda un po' Wes" 00:00 Editoriale Una Champions mai vista
Lunedì 16 Settembre 2019
23:51 News Anti-pirateria: ArabSat dietro beoutQ 23:36 News Corsera - Inter-Slavia Praga: c'è Lukaku. Vecino dal 1', D'Ambrosio si candida 23:22 L'avversario Lecce, Liverani: "Benino contro l'Inter, abbiamo perso una partita impari" 23:09 News Diritti tv, incontro in Spagna tra Lega Serie A e Mediapro 22:50 Focus Il Toro inciampa (1-2), prima gioia Lecce: Inter in testa da sola 22:40 News Psg, Leonardo: "Mercato, frenati da Neymar. Ma alla fine abbiamo preso Icardi" 22:26 News Maniche: "Inter al tavolo delle più forti. Icardi, giusto cambiare" 22:13 Inter Social Club Verso Inter-Slavia, la carica di Godin: "Pronti per la Champions" 21:59 News Nicchi: "Cori razzisti, spero che qualcuno venga punito in modo esemplare" 21:45 L'avversario Giampaolo: "Il derby non è una guerra. Il Milan cercherà di fare il Milan" 21:40 In Primo Piano Zhang Jindong, full immersion nerazzurra: cena con Moratti, la dirigenza e alcuni ospiti cinesi 21:31 L'insensibile L'Insensibile - Se De Vrij fosse al Napoli, la sberla a Candreva e super Sensi 21:16 Inter Social Club Primavera, la carica di Vergani per la Youth League: "Pronti dopo la rimonta col Pescara" 21:03 News Sconcerti: "L'Inter è cresciuta politicamente, non solo come squadra"